📁
Russia Oggi Russia Oggi: Notizie dalla Russia!Russia Oggi
Approfondimenti

Gheddafi contro il signoraggio

Gheddafi signoraggio

Tra le varie ragioni che hanno determinato la guerra in Libia, si annovera la determinazione di stroncare prima dell’attuazione il progetto di Gheddafi di introdurre il dinaro d’oro come moneta comune africana. Una moneta che avrebbe un proprio valore intrinseco datogli dal nobile metallo di cui è composta e, per sua stessa natura rappresenterebbe la condivisione della ricchezza in contrapposizione al principio del signoraggio che governa il conio della divisa statunitense. Il progetto dell’introduzione del dinaro d’oro, prevede l’adozione di tale moneta per la contrattazione dell’oro nero nei paesi africani. “Perché mai gli americani devono pagarci il petrolio con la cartastraccia da loro stampata?” Ha ben pensato Gheddafi, attirandosi automaticamente l’ira dell’imperialismo americano che subirebbe un forte smacco nel coso un cui il dollaro incominciasse a perdere il proprio potere in ambito internazionali per ciò che riguarda le contrattazioni.
Il fattore più determinante, per una potenza che ambisce ad una forte egemonia geopolitica a livello mondiale, è il riuscire ad imporre la propria cartastraccia come un qualche cosa che abbia realmente un valore intrinseco tale da giustificarne l’utilizzo per gli acquisti e le contrattazioni.
Secondo diverse fonti, in primis Russia Today, il progetto di Gheddafi d’introdurre il dinaro africano d’oro e ufficializzarlo per gli acquisti di petrolio nei paesi africani, è da annoverarsi come fattore determinante della partecipazione americana al conflitto in Libia, che – al contrario di ciò che ci vogliono fa credere – non è una azione umanitaria a sostegno dei civili che spontaneamente si stanno ribellando contro il proprio dittatore.

Argomenti nella stessa categoria