📁
Russia Oggi Russia Oggi: Notizie dalla Russia!Russia Oggi
Fare impresa

Normativa lavoro

Normativa in materia di lavoro in Russia

Rapporti tra datori di lavoro e personale dipendente

In Russia la conclusione di contratti collettivi tra i lavoratori e l'amministra-zione di una società non è obbligatoria e potrà essere sollecitata dal sindacato o dall'assemblea generale della collettività.

Assunzione

Deve essere formalizzata per iscritto attraverso un contratto di lavoro indivi- duale denominato in rubli, anche se ai fini pratici e di maggiore stabilità rispetto all'inflazione, il livello retributivo può essere concordato in valuta estera (in genere dollari USA).

Il contratto di lavoro di solito è stipulato a tempo indeterminato. Può essere a termine solo se:

- i rapporti di lavoro non possono essere stabiliti a tempo indeterminato

- nei casi previsti direttamente dalla legge e in rapporto a specifici interessi del lavoratore.

La durata dell'orario di lavoro normale non deve superare le 40 ore settimanali.

Assunzione di

a) cittadino russo

Al futuro dipendente:

bisogna richiedere   il libretto di lavoro (Trudovaja kniga) e registrarvi i dati richiesti (denominazione del datore di lavoro, data assunzione, ecc.) è consigliabile richiedere la dichiarazione dei redditi relativa al precedente impiego

b) cittadino straniero

Bisogna ottenere il permesso per la sua assunzione presso il servizio immigrazione della Federazione Russa pagando l'equivalente di uno stipendio minimo mensile e presentando i seguenti documenti:  la domanda; la conclusione degli organi del potere con l'argomentazione dell'opportunità dell'impiego da parte del datore di lavoro di manodopera straniera; il progetto di contratto di lavoro o altri documenti che confermino l'accordo preliminare con il cittadino straniero.

Remunerazione

La remunerazione non può essere inferiore al salario minimo garantito previsto dalla legge (dal 1° gennaio 2001 esso è di 200 rubli). Il datore di lavoro è tenuto a versare mensilmente gli accantonamenti sugli stipendi del personale.

Licenziamento

11 datore di lavoro può licenziare di sua iniziativa solo nei casi previsti diret-tamente dal Codice del lavoro. Oltre a ciò, il Codice concede ai dipendenti una serie di altre garanzie per il rispetto dei loro diritti.

In caso di giustificato motivo, il licenziamento deve essere comunicato con due mesi di preavviso ed il pagamento di altre tre mensilità.

Tale preavviso e la corresponsione delle mensilità aggiuntive non sono dovuti in caso di licenziamento per giusta causa. In generale le controversie fra i lavoratori e datori di lavoro sono di competenza dei tribunali municipali.

Normativa di riferimento:

-    Codice delle leggi sul lavoro nella RSFSR

-   Legge della Federazione Russa "Sui contratti e gli accordi collettivi" dell'I 1.3.1992

-   Regolamento sull'invito e sull'impiego nella Federazione Russa di mano- dopera straniera approvato dal Decreto del Presidente della Federazione Russa del 16.12.1993 n. 2146

-   Decreto del Presidente della Federazione Russa "Sulle misure supple- mentari atte a regolare l'invito e l'impiego nella Federazione Russa di manodopera straniera" del 29.04.1994 n. 847

-   Delibera interpretativa del Ministero del Lavoro della Federazione Russa "Su alcune questioni relative all'applicazione del punto 5 del Decreto del Presidente della Federazione Russa" del 16.12.1993 n. 2146 ''Sull'impiego nella Federazione Russa dì manodopera straniera" del 04.04.1994 n. 6

-          Circolare del Servizio Federale di migrazione della Federazione Russa e del Ministero delle Finanze della Federazione Russa "Sulla riscossione dei diritti per il rilascio delle autorizzazioni per l'invito di manodopera straniera e per la consegna delle conferme del diritto all'attività di lavoro ai cittadini stranieri nei casi che non richiedono l'autorizzazione per l'invito di manodopera straniera" del 17.01.1994 n. 103/4.

Argomenti nella stessa categoria