📁
Russia Oggi Russia Oggi: Notizie dalla Russia!Russia Oggi
Curiosità

L’uomo russo

Apriamo questo breve capitolo che apparentemente non centra nulla con il tema principale di questo sito, ma tuttavia è per così dire fondamentale per capire il perchè innumerevoli donne russe (o anche ucraine), prediligono l’uomo italiano.
Per quanto riguarda lo stereotipo del tipico uomo russo, possiamo elencare sia pregi ma soprattutto innumerevoli difetti, tuttavia nonostante le svariate mancanze una cosa va assolutamente detta: L’uomo russo non è afflitto da una peculiarità negativa che invece à tipica del maschio italiano, infatti gli uomini russi generalmente vivono una vita sessuale completa durante tutte le fasi della propria età, ad incominciare dall’adolescenza, per finire con la vecchiaia, questo fa si che comunemente non conosca minimamente ne quel senso di frustrazione ne tantomeno quel bisogno di appagamento sessuale tipico del maschio italiano di ceto medio; Infatti i russi nemmeno voltano la testa al passaggio di una stupenda ragazza, questo perchè il loro cervello non viene minimamente disturbato da questi fattori, dato che loro di donne stupende ne vedono passare a iosa e con loro intrattengono spesso rapporti a vario titolo, fin da quando sono nati. Così quindi, ciò che per noi italiani potrebbe essere una cosa da capogiro, per loro è cosa comunissima a tal punto da passare inosservata!
Il maschio russo generalmente ha anche pregi di una certa levatura, per esempio è servizievole nei confronti delle donne ad un punto tale che noi non ne siamo generalmente capaci, per esempio è quasi un obbligo morale che il maschio in Russia accomodi a tavola il gentil sesso, dando una mano con lo spostare la sedia esattamente nell’attimo in cui c’è bisogno, la stessa cosa avviene quando la donna si alza da tavola, l’uomo russo di prassi, aiuta la donna ad indossare o togliersi l’abito al guardaroba, o a salire o scendere dalla vettura, tutte cose che risulterebbero goffe e non spontanee se praticate da chi non conosce le maniere e le modalità consono al galateo nelle diverse occasioni che si possono presentare. E’ opportuno quindi, per chi volesse intraprendere una relazione duratura con una donna russa, che si porti a livello dell’uomo russo per quanto riguarda la raffinatezza di alcuni comportamenti di servilismo nei confronti della donna, atteggiamenti che magari per noi risultano peculiarità tipiche solamente tra le famiglie di stirpe aristocratica, tuttavia una carenza una carenza di attenzioni di questo tipo rischierebbe di non essere correttamente interpretata da parte della donna russa che a suo modo percepirebbe una “mancanza” nei propri riguardi; cosa per noi non plausibile, tantomeno per lei, e la cosa potrebbe essere causa di uno scontro sul piano della reciproca comprensione.
Parliamo ora di una piaga che purtroppo in Russia coinvolge una grossa fetta di uomini, coloro che stanno pensando all’alcolismo si stanno sbagliando di brutto, questo aspetto lo tralasciamo volutamente dato che è cosa risaputa e non vuole essere compito nostro mettere sale sulla piaga, parliamo quindi di un altro aspetto dai lati molto più oscuri, proviamo quindi a far chiarezza sulla penosa piaga della brutalità con cui gli uomini russi si atteggiano nei confronti della propria compagna: L’uomo russo nonostante non abbia problemi sul piano prettamente di sfogo “sessuale”, si trova in uno stato increscioso per quanto riguarda invece la possibilità di costruirsi una famiglia dalle basi solide e fondata sul principio della fiducia reciproca, infatti la grossa piaga che affligge l’uomo russo, consiste nell'impossibilità oggettiva di dare fiducia alla propria compagna, la quale se non “sorvegliata” spesso e volentieri, nella migliore delle ipotesi finisce tra le braccia di perfetti sconosciuti, o ancor peggio se presa dai fumi dell’alcol (quindi spesso), finisce a letto con il primo pellegrino che capita. Il maschio russo come tutti gli uomini di questo mondo, nella propria indole ha innato il concetto di famiglia e mira a costruirsene una, tuttavia nell’ambiente in cui vive non è cosa assolutamente facile, ecco quindi che il suo istinto di conservazione della sfera dei propri interessi affettivi, lo porta a brutalizzare e terrorizzare la donna che ama, riempiendola di botte quando questa non “riga dritto”. D’ altrocanto non possiamo nemmeno dire che la donna tipo russa remi nella giusta direzione per meritarsi un comportamento differente, infatti è cosa normalissima vedere donne russe nei locali che civettano con perfetti sconosciuti, e a volte la cosa avviene in maniera talmente spudorata che lo fanno persino sotto gli occhi del proprio consorte o compagno il quale si vede spesso costretto a intervenire, anche se bisogna dire che molti sono oramai gli uomini russi che sotto questo aspetto si sono rassegnati, tant’è che in Russia l’essere “cornuti” non à nemmeno una questione grave come per esempio lo sia in Italia: A volte, persino, quando l’amante viene scoperto, la questione si chiude a colpi di vodka!
La donna russa in che modo subisce le sevizie e la brutalità del proprio compagno? Nella quasi totalità dei casi vive questo genere di rapporto in simbiosi con il proprio partner, a tal punto che a cose fatte sarà proprio lei il più delle volte a recriminare la mancanza di polso da parte del proprio uomo in certe situazioni per così dire “di corna”, ecco quindi che è quasi una norma udire in ambito familiare, donne russe pronunciare al proprio compagno frasi del tipo: “se mi volevi bene, quella sera lì, non avresti fatto sì, che mi fossi comportata in quel modo”, questa frase riassume un altro concetto fondamentale inerente il modo di pensare della donna russa: Nel caso lei finisca a letto con qualche sconosciuto, la colpa non è sua ma del proprio compagno, in quanto manca di polso e non è in grado di “gestirla”. In Russia moltissime donne percepiscono nella violenza brutale del compagno nei propri confronti, come una forma di amore, e una mancanza o cessazione delle sevizie perpetrate da parte dell’uomo, spesso viene interpretata come un segnale che prelude al termine di un rapporto di coppia, una specie di disinteressamento e menefreghismo di cui l’uomo russo è consono atteggiarsi a fine rapporto.
Infine terminiamo questo ritratto rammentando che è consuetudine affermata che l’uomo russo, angosciato e disperato dall’infedeltà della propria consorte, abbandoni il nucleo familiare (figli compresi), per darsi a miglior vita fregandosene delle adempienze nei confronti dei figli in qualità di padre biologico.

Argomenti nella stessa categoria