Russia Oggi Russia Oggi: Notizie dalla Russia!Russia Oggi
Russia Oggi > Forum Russia-Italia > L’angolo del "pellegrino" > La mia ragazza

Ragazza Kazaka

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Alex Aste
male
alex.aste@tiscali.it
Alewind

Salve, vorrei racontare la mia esperienza in kazakistan.
In un sito chiamato VKontakt che utilizzavo per imparare il russo e l'inglese, ho conosciuto una ragazza
di Almaty in Kazakistan. Inizialmente lei parlava in inglese e mi dava del GAY, in quanto sagliava la scrittura del termine GUY (ragazzo):
per questo motivo mi sono arrabbiato molto e l'ho offesa pesantemente e ripetutamente...comiunque alla fine abbiamo chiarito ed è nata una bella amicizia. Da alora per 2 mesi abbiamo chattato ogni giorno, lei sempre molto puntuale agli appuntamenti in chat. Ci siamo piaciuti e lei mi ha invitato a visitarla nel suo paese. Lei era innamorata, io invece no, anzi ero del tutto disinteressato perche in quel periodo prequentavo varie ragazze della mia città.Le comunicazioni erano molto educate, galanti, gentili al punto che avrei avuto il desiderio di conoscerla. Mi aveva detto di avere una famiglia numerosa che viveva in un villaggio a 1000 km dalla città, in mezzo alla steppa. Rimasi colpito dalla sua semplicità, e decisi di andare a trovrla mettendo ben in chiaro che non ero interesato a lei.
Alex Aste
male
alex.aste@tiscali.it
Alewind

Prima della mia partenza mi disse che mi avrebbe ospitato in casa sua dove voveva con altre 2 lavoratrici, che mi aveva comprato un set di asciugamani, e mi chiedeva che cosa avrei voluto mangiare in modo che si potesse organizzare. Sono partito con un po di timore, senza sapere dove andavo, senza parlare bene la lingua. Mi è venuta a prendere all'aereoporto, felicissima del mio arrivo. Per i primi due giorni era premurosissima con me, aveva speso tutti i suoi averi per ospitarmi, per cucinare di tutto. Ogni giorno mi lucidava le scarpe, mi lavava la biancheria, mi sorrideva anche doveva ripetere tutto 10 volte perche non capivo l'inglese (è laureata in inglese). Dopo 2 giorni, nonostante mi ero imposto di mantenere l'amicizia, ci sono cascato, l'ho baciata ed ho dormito con lei, ma non abbiamo consumato subito la prima notte. Da qul giorno mi lavava sempre la schiena se facevo il bagno, era praticamente perfetta. Gli porai per regalo un libricino sull'Italia, ed era felicissima.
Quando dopo una settimana partii, pianse tanto, pensava che non sarei mai ritornato. Invece sono ritornato alte 2 volte, una al mese. Dal momento che le voglio bene e che non riuscirei a farla venire in Italia, abbiamo deciso di stare insieme 2 mesi in kazakistan, e se tutto andra bene ci sposeremo.
Alex Aste
male
alex.aste@tiscali.it
Alewind

Lei viene da una famiglia un po tradizionale, i matrimoni sono in genere combinati, e lei è scappata a lavorare in città per non sottostare alla volonta della famiglia. Nel suo villaggio sisposano a 22 anni e lei che ne ha 25 è gia "vecchia" e le vogliono far sposare un cugino.
Le ha parlato di me con la madre, ma non sono uno del villaggio, non sono musulmano e la cosa non è accetabile secondo i canoni della famiglia.
Per questo motivo 5 mesi fa , quando ero in Kaakistan con lei, ha lasciato Almaty ed è andata a raggiungere il padre, che lavora nei campi petroliferi lungo il mar caspio. Un viaggio di 3 giorni. Voleva parlare con il padre di me, spiegargli, in una cultura in cui lei non aveva mai osato parlare con il padre senza l'intermediazione della madre. Ha lasciato il lavoro in citta, la sua casa ed è partita da un giono all'altro. Mi sono offerto di pagarle l'aereo. Li ha raggiunto il padre e per poterle parlare siè fatta assumere nello stesso campo petrolifero. Una vita dura, pericolosa, sempre sotto scorta perche era una delle poche donne su migliaiai di uomini. Il padre avrebbe anche accettato ma la nonna non voleva.
Cosi un giorno l'ho chiamato e nelle poche parole dirusso che conosco gli ho detto che volevo sposare la figlia perche la amavo.
Alla fine ho deciso di andare di persona in Kazakistan nel villaggio, per chiedere la sua mano al padre.
Ho fatto cagliari, Roma, Venezia, Mosca, Atyrau sul mar Caspio per incontrare lei che nel frattempo aveva lasciato il suo lavoro per Chevrol-Tengiz.
Da li in 2 giorni di treno in terza classe siamo arrivati al villaggio dove mai avevano visto un italiano. Appena enrai nel portone del cortile, sentii solo le urla della nonna, che urlava contro la nipote: cosa hai fatto, cosa hai fatto. Secondo la loro tradizione l'ospite e sacro e mi trattarono benissimo. Fui ospite della famiglia, che si rassegno, anche di fronte alla minaccia che la figlia o sposava me o sarebbe rimasta zitella per sempre. Il giorno dopo mi dissero che da loro nessun uomo poteva entrare a casa della donna prima dl matrimonio, ed io ci stavo addirittura dormendo. Allora mi chiesero di fare il matrimonio musulmano, il Nikha. Al che ho preso la decisione di farlo. Abbiamo deciso di sposarci allo ZAGS, ma devo aspettare un mese, cosi sono rientrato in Italia dove sono ora, e sto per ripartire. Mi dovrano fare anche un famoso colloquioper vedere se sono pazzo o meno.

Ho gia sentito parlare i un vecchio post su questo colloquio, in un paese dell'asia centrale: era in Kazakistan per caso.
La mia futura moglie non mi nasconde che lei desidera sposarsi fuori del suo ambiente, che non sopporta i matrimoni combinati e la vita del villaggio, con le mogli sottomesse al marito. Io penso che mi voglia sposare per amore, e penso ci sia anche la componente dovutà alla sua avversione agli uomini e alle usanze locali. A volte ho letto che le ragazze di Almaty sono famose perche cercano degli stranieri da sposare velocissimanente: mi sono un po preoccupato, ma sono stato rassicurato dal fatto che lei stessa mi abbia detto di non sopportare le usanze tradizionali.
Volevo testimoniare il mio incontro in Kazakistan, con problematiche un po diverse dalla Russia. Cosa vi sembra? Sono pazzo e non me ne rendo conto?
Datemi un parere


Grazie per aver letto tutto fino a qui.
Vincenzo23 Vincenzo
male
vinx23@gmail.com
Vincenzo23

No, forse non sei pazzo, (o solo pagu pagu)...

... un matrimonio con una straniera è di per sé un passo importante, ci vogliono solide basi comunicative, se non si hanno, vanno costruite con tempo e pazienza. Aggiungi a questo anche la differenza delle tradizioni (anche la religione). Se tu sei felice della decisione non preoccuparti del resto ... cambieranno tante cose nella tua vita, anche per adeguarti a lei, nella sua vita invece cambieranno molte più cose, ma in fondo "è lungo la strada che i cavalli si adeguano con il passo" (proverbio sardo italianizzato). Se hai deciso di portarla in Italia sarai tu la sua unica famiglia, per un certo senso è una grossa responsabilità, ma vedrai che si abituerà in fretta (ci bolisi contai!).
In bocca al lupo!
Ilcontepalatino Ilcontepalatino
male
ispmark@mail.ru
Ilcontepalatino

Intanto benvenuto nel forum. Ho letto con piacere la tua storia e ti faccio i miei auguri e non stare a pensarci troppo, vivi la storia come ti senti di fare giorno per giorno e vedrai che tutto andra' bene.
Ciao e facci sapere, magari anche con qualche bella foto dei posti che stai per ri-visitare in quanto non comuni..almeno a me.
Il Conte
Giovannone Giovannone
notdefinite
barabba.furlan@email.it
Giovannone1

Ciao! Mamma questo sembra un romanzo! :)

Senza dubbio le donne italiane si comportano come questa Kazaka )) però direi che per decidere di sposarla e fare una scelta così importante forse è ancora un pò poco.. avresti dovuto conviverci assieme per qualche anno prima, cosa che non hai lontanamente fatto.
Capisco la sincerità del tuo sentimento e sono sicuro anche del suo, l'unica cosa di cui non puoi essere sicuro è che una volta venuta in Italia e cambiata completamente vita questa non si trasformi. In teoria i suoi valori sono molto ferrei e rigorosi, ti sarà grata tutta la vita per l'opportunità che le hai dato, però mai dire mai! Di certo non dovrai mai ricordargli il "marito padrone" da cui è fuggita! Se lo sarai, anche per breve tempo, lei fuggirà da te. Dalle quello che desidera e cioè una vita profondamente diversa, così che ti resti sempre legata.

Daltronde lei aveva un desiderio, e cioè quello di sposarsi con uno straniero scappare via, ha studiato l'inglese per questo (scommettiamo?) e ti ha "preso" su VK.. forse non sei il primo e l'unico che ha conosciuto. Ora che il desiderio l'ha finalmente raggiunto bisogna vedere quale sarà il prossimo, in Italia sarà di certo corteggiata e tutto potrebbe stravolgere i suoi sensi, come mai si è sentita prima. Di questo devi rendertene conto.
Ormai sono ben pochi i consigli che ti si possono dare a livello di sposarti o meno, il passo l'hai già praticamente compiuto, ora sta a te assumerti la rsponsabilità di tenerti vicino una persona che non conosci così a fondo, di cui rappresenti l'amante/il migliore amico e tutta la sua famiglia, è un bel fardello. Cmq ti faccio gli auguri :) e scrivici come andrà!
David Campell
male
cemmax2002@yahoo.com
Alce74

smile_regular)) Il lucidamento di scarpe quotidiano non lo avevo ancora sentito! :)

A parte gli scherzi, tanti in bocca al lupo!
Viktoryia Mitlashuk
female
studiocorsinivr@yahoo.it
Victory Novitskaya

Alewind:
Salve, vorrei racontare la mia esperienza in kazakistan.
In un sito chiamato VKontakt che utilizzavo per imparare il russo e l'inglese, ho conosciuto una ragazza
di Almaty in Kazakistan. Inizialmente lei parlava in inglese e mi dava del GAY, in quanto sagliava la scrittura del termine GUY (ragazzo):
per questo motivo mi sono arrabbiato molto e l'ho offesa pesantemente e ripetutamente...comiunque alla fine abbiamo chiarito ed è nata una bella amicizia. Da alora per 2 mesi abbiamo chattato ogni giorno, lei sempre molto puntuale agli appuntamenti in chat. Ci siamo piaciuti e lei mi ha invitato a visitarla nel suo paese. Lei era innamorata, io invece no, anzi ero del tutto disinteressato perche in quel periodo prequentavo varie ragazze della mia città.Le comunicazioni erano molto educate, galanti, gentili al punto che avrei avuto il desiderio di conoscerla. Mi aveva detto di avere una famiglia numerosa che viveva in un villaggio a 1000 km dalla città, in mezzo alla steppa. Rimasi colpito dalla sua semplicità, e decisi di andare a trovrla mettendo ben in chiaro che non ero interesato a lei.
in bocca al lupo,non avere paura,andrà tutto bene!

Link correlati Visto per la Russia ed il kazakistan
Informazioni visto per la Russia e Kazakistan
Kazakistan