Russia Oggi Russia Oggi: Notizie dalla Russia!Russia Oggi
Russia Oggi > Forum Russia-Italia > L’angolo del "pellegrino" > La mia ragazza

ragazza russa??

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

eheheh giovannone, cosa sia l'amore per una persona è una cosa che si deve comprendere dai fatti, non certo dalle parole... e poi cosa vuoi che ti rispondano? che cercano il principe azzurro con cui dividere la propia vita e i loro sogni! :)
scanso equivoci, gliel'ho rinfacciato davvero che stava con me per i soldi: naturalmente ha negato tutto. lei era la donna che mi ha aspettato per 10 mesi... una sorta di vittima del suo amore. strano che proprio 4 giorni dopo che le avevo detto di trasferirsi qui abbia trovato l'amore della sua vita... un italiano che vive a spb di 20 anni piu grande di lei. beh, le coincidenze capitano...

no, scherzi a parte, il punto è il non essermi mai accorto che lei puntanva a quello... questa è la cosa che mi lascia davvero stupefatto.
e pensare che all'inizio mi sentivo pure in colpa per non prendere troppo seriamente questa assurda relazione a distanza!
probabilmente vivendo a piter tu le riconosci subito... ma ti assicuro che io non mi ero accorto di niente.
poi chiaro, ho avuto davvero un gran culo che non abbia deciso di venire qui!
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

ciao anche a te, contepalatino. è un piacere sentirti
beh, prima di sposarmi e avere un figlio ne sarebbe dovuto passare di tempo... nel peggiore dei casi avrei perso tempo e soldi (per mantenerla, appunto). il che sarebbe comunque stata una bella rogna!
poi chiaramente lo so bene che non sono tutte cosi, anzi. ho conosciuto ragazze che mi sembrano decisamente quadrate (anche se il condizionale è d'obbligo, visto che pure di lei pensavo lo stesso).
il confronto pero è d'obbligo: queste ragazze desiderano un ragazzo russo, che parli la loro lingua e le capisca davvero. e, soprattutto, restare in patria, dove sono nate e dove vive la loro famiglia.
ormai dubito fortemente delle ragazze che si spostano cosi facilmente... insomma, parliamoci chiaro: tu lasceresti tutto per una ragazza conosciuta un mese? o lo faresti per interessi che esulano dall'amore?
non solo: questa storia dei russi alcolizzati e maneschi non so chi l'abbia messa in giro. di russi ce ne sono di tutti i tipi, esattamente come gli italiani (e dio sa quanto mi vergogno nel vedere spesso i nostri connazionali all'estero... roba da bruciargli il passaporto). è una cazzata che le donne cerchino all'estero un uomo premuroso perche non lo trovano in patria. sebbene sia vero che il rapporto uomo/donna sia dfferente dall'italia.

quanto al modo di farla venire qui...in realta aveva fatto tutto lei. era andata in finlandia e aveva fatto il visto europeo. io l'avevo solo aiutata a prendere il volo.
mentre per quanto riguarda il modo per farla venire stabilmente qui... beh io pensavo ad una prova di 3-6 mesi, naturalmente con visto turistico (di sposarla non ci pensavo manco lontanamente) e con un lavoretto in nero giusto per aiutarmi un po (col turistico è impossibile avere un lavoro regolare).
casualmente l'amore vero è arrivato prima ancora potessi approfondire il piano.

il tipo che se la fa comunque risiede a spb ora, non ho idea come si giostri il rapporto, se sia un furbone o un altro coglione scappato per la figa. ovviamente lo odio e gli auguro di sposarsela...

il discorso che fai poi è molto interessante invece.
parliamoci chiaro: dire che alla donna non interessa la sicurezza economica è come dire che all'uomo non freghi nulla dell'aspetto fisico.
è naturale che la donna ricerchi anche quello anzi, sarebbe sbagliato il contrario. come pensi possa far crescere un bambino con uno squattrinato?

il vizio di forma sta pero nel ricondurre tutto a quello: in quel caso la scelta di un partner si basa solo su un unico elemento, e non su un insieme di fattori. e questo ne fa ovviamente delle persone inaffidabili. sarebbe come se noi cambiassimo ragazza ogni volta che ne vedessimo una piu figa. parliamoci chiaro: in tal caso staremmo aprlando di puttane e cazzoni, tutto qui.

io ho 30 anni, ho un lavoro stabile e non avrei problemi a prendere casa (vabbe, ad aprire un mutuo...). quello che non posso permettermi è mantenere una persona a vita, magari con figlio al seguito. ma quanti sarebbero in grado di farlo? e soprattuto, per quale stracazzo di motivo bisognerebbe mantenere una donna? perche lei possa fare la bella vita con i TUOI soldi?
non solo, ma mi domando: mentre io sarei a lavorare... cazzo farebbe la signorina a casa tutto il giorno? tiro ad indovinare?

poi non so te, ma io ad essere mantenuto da una donna, o di avere una donna che guadagna piu di me, proprio non ce la farei...

per concludere una domanda: quali sono i motivi che vi hanno portato in russia?
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
ciao anche a te, contepalatino. è un piacere sentirti
beh, prima di sposarmi e avere un figlio ne sarebbe dovuto passare di tempo... nel peggiore dei casi avrei perso tempo e soldi (per mantenerla, appunto). il che sarebbe comunque stata una bella rogna!
poi chiaramente lo so bene che non sono tutte cosi, anzi. ho conosciuto ragazze che mi sembrano decisamente quadrate (anche se il condizionale è d'obbligo, visto che pure di lei pensavo lo stesso).
il confronto pero è d'obbligo: queste ragazze desiderano un ragazzo russo, che parli la loro lingua e le capisca davvero. e, soprattutto, restare in patria, dove sono nate e dove vive la loro famiglia.
ormai dubito fortemente delle ragazze che si spostano cosi facilmente... insomma, parliamoci chiaro: tu lasceresti tutto per una ragazza conosciuta un mese? o lo faresti per interessi che esulano dall'amore?
non solo: questa storia dei russi alcolizzati e maneschi non so chi l'abbia messa in giro. di russi ce ne sono di tutti i tipi, esattamente come gli italiani (e dio sa quanto mi vergogno nel vedere spesso i nostri connazionali all'estero... roba da bruciargli il passaporto). è una cazzata che le donne cerchino all'estero un uomo premuroso perche non lo trovano in patria. sebbene sia vero che il rapporto uomo/donna sia dfferente dall'italia.

quanto al modo di farla venire qui...in realta aveva fatto tutto lei. era andata in finlandia e aveva fatto il visto europeo. io l'avevo solo aiutata a prendere il volo.
mentre per quanto riguarda il modo per farla venire stabilmente qui... beh io pensavo ad una prova di 3-6 mesi, naturalmente con visto turistico (di sposarla non ci pensavo manco lontanamente) e con un lavoretto in nero giusto per aiutarmi un po (col turistico è impossibile avere un lavoro regolare).
casualmente l'amore vero è arrivato prima ancora potessi approfondire il piano.

il tipo che se la fa comunque risiede a spb ora, non ho idea come si giostri il rapporto, se sia un furbone o un altro coglione scappato per la figa. ovviamente lo odio e gli auguro di sposarsela...

il discorso che fai poi è molto interessante invece.
parliamoci chiaro: dire che alla donna non interessa la sicurezza economica è come dire che all'uomo non freghi nulla dell'aspetto fisico.
è naturale che la donna ricerchi anche quello anzi, sarebbe sbagliato il contrario. come pensi possa far crescere un bambino con uno squattrinato?

il vizio di forma sta pero nel ricondurre tutto a quello: in quel caso la scelta di un partner si basa solo su un unico elemento, e non su un insieme di fattori. e questo ne fa ovviamente delle persone inaffidabili. sarebbe come se noi cambiassimo ragazza ogni volta che ne vedessimo una piu figa. parliamoci chiaro: in tal caso staremmo aprlando di puttane e cazzoni, tutto qui.

io ho 30 anni, ho un lavoro stabile e non avrei problemi a prendere casa (vabbe, ad aprire un mutuo...). quello che non posso permettermi è mantenere una persona a vita, magari con figlio al seguito. ma quanti sarebbero in grado di farlo? e soprattuto, per quale stracazzo di motivo bisognerebbe mantenere una donna? perche lei possa fare la bella vita con i TUOI soldi?
non solo, ma mi domando: mentre io sarei a lavorare... cazzo farebbe la signorina a casa tutto il giorno? tiro ad indovinare?

poi non so te, ma io ad essere mantenuto da una donna, o di avere una donna che guadagna piu di me, proprio non ce la farei...

per concludere una domanda: quali sono i motivi che vi hanno portato in russia?
vedi e te lo dice uno che da una donna e' stato mantenuto da una donna e onestamente fare il mantenuto m'e' piaciuto, e' che le donne all'inizio vedono se gli piaci, poi fra quelli che gli piacciono scelgono quello che gli da' sicurezza economica. Hanno sempre pensato cosi', poi c'e' quella che cambia ogni volta che ne vede uno piu' ricco, e c'e' quella che per propensione al rischio inferiore si accontenta e gli basta che non sei un cazzone.
Le donne pensano sempre a cercarsi l'uomo ricco , straniero e scemo. E' una cosa che hanno ancestralmente. Ho avuto una sorella, 4 cugine, ho sentito i discorsi femminili, in russia questo discorso e' solo e semplicemente portato all'estremo dalle condizioni di vita, e dal fatto che per la condizione di vita e' portato all'estremo. Poi sulla comunita' maschile russa non mi pronuncio, ne esistono quadrati, come ne esistono cazzoni che fanno figli con 5 donne diverse.

Le donne sono e rimarranno sempre il bene piu' costoso, l'unica differenza che riscontri fra loro e' l'atteggiamento. Ci sono donne che si sposano per condizione di vita, stanno con il marito senza tradirlo, perche' di lui si fidano e hanno paura di finire peggio, altre che scappano e cercano lo sponsor piu' forte e finiscono con uno piu' cazzone e piu' spiantato. Ho visto italiane saltare su letti inglesi e tedeschi che si comportavano nello stesso identico modo.

Stavo in russia per turismo e imparare la lingua.
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

paese duro, persone dure. difficile effettivamente farsi scrupoli quando devi pensare a mangiare. posso comprenderlo benissimo... accettarlo molto meno, perche in questo caso stai usando le persone per farti i viaggi gratis e farti offrire cene e serate nei locali piu costosi.
è vendere il proprio corpo al migliore offerente e ridurre persone a bancomat, nulla piu... e francamente non posso che dosprezzare un atteggiamento simile.

e ho anche dei dubbi sul fatto che guardino prima se l'uomo piace... l'importante è che abbia soldi e li spenda. punto.
e che possibilmente sia pure scemo e piu bamba di lei.
donne cosi esistono ovunque, chiaramente. l'unica differenza è che le italiane le riconosco subito, le russe no. forse perche lo nascondono meglio, o forse perche non le conosco abbastanza bene, chi lo sa.

non nego chiaramente che nonostante possa ritenermi fortunato sono rimasto molto deluso da tutto questo... soprattutto perche non avrei le avrei certo chiesto di venire a vivere con me se non me ne fossi sicneramente affezionato.
sta di fatto che questa esperienza mi ha aperto gli occhi su alcune relazioni russa-italiano che conosco personalmente e che sino a poco tempo fa ritenevo ben affiatate...

non lo so, personalmente non riuscirei a farmi pagare la cena o le uscite... resto comunque orgoglioso e mi fa piacere coccolare la mia donna.
offrire, non mantenere...
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
paese duro, persone dure. difficile effettivamente farsi scrupoli quando devi pensare a mangiare. posso comprenderlo benissimo... accettarlo molto meno, perche in questo caso stai usando le persone per farti i viaggi gratis e farti offrire cene e serate nei locali piu costosi.
è vendere il proprio corpo al migliore offerente e ridurre persone a bancomat, nulla piu... e francamente non posso che dosprezzare un atteggiamento simile.

e ho anche dei dubbi sul fatto che guardino prima se l'uomo piace... l'importante è che abbia soldi e li spenda. punto.
e che possibilmente sia pure scemo e piu bamba di lei.
donne cosi esistono ovunque, chiaramente. l'unica differenza è che le italiane le riconosco subito, le russe no. forse perche lo nascondono meglio, o forse perche non le conosco abbastanza bene, chi lo sa.

non nego chiaramente che nonostante possa ritenermi fortunato sono rimasto molto deluso da tutto questo... soprattutto perche non avrei le avrei certo chiesto di venire a vivere con me se non me ne fossi sicneramente affezionato.
sta di fatto che questa esperienza mi ha aperto gli occhi su alcune relazioni russa-italiano che conosco personalmente e che sino a poco tempo fa ritenevo ben affiatate...

non lo so, personalmente non riuscirei a farmi pagare la cena o le uscite... resto comunque orgoglioso e mi fa piacere coccolare la mia donna.
offrire, non mantenere...
ma dalla mia esperienza prima ne selezionano 4 o 5 e poi prendono quello che ne spende di piu' (delle volte non e' detto nemmeno che ce l'abbia), ho conosciuto situazioni in cui lei lasciava il ricco non spendaccione per andare assieme allo schampagnone.
Ho ormai 10 anni di esperienza in russia, e in nord europa, esiste una linea comune fra la comunita' slava-russa e l'inghilterra e la germania data dalla linea alcolica , poche differenze (in inghilterra e germania le morte di fame fanno figli come mestiere , in russia no, cercano sponsor), e la differenza piu' rilevante e' che spesso molte russe di comunita' slava finiscono con il finto ricco.
Alla fine sono finito con una turcomannanna islamica, piu' similarita' fra cui la presenza di un padre (cosa sconosciuta in buona parte della cintola della spugna).
Non ti credere che siano solo soldi. Spesso vanno con chi ne ha pochi ma li spende, sono abbastanza superficiali, e poi appena scoprono l'inghippo cercano di saltare sul cavallo vincente.
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

ciao Dominedio, grazie anche a te per la risposta.
e in realta non sai quanto mi consoli il tuo post... perche nonostante sappia bene di averla scampata, la cosa brucia ancora...
oltre al fatto di aver perso una persona di cui ti eri col tempo convinto di poterti fidare, ti senti pure un pollo per averci creduto. molto molto deprimente... fossi poi un ragazzino!

comunque è chiaro che cerchino uno che scuce... piu scuce meglio è. tanto se il discorso è questo, una volta al verde suppongo lo piantino per trovarne un altro.

mi viene pero una curiosita: è davvero un comportamento cosi frequente da quelle parti? o sono stato io sfigato e pollo nell'imbattermi nella persona piu sbagliata? lo ripeto: nulla faceva pensare mirasse a quello... e mi aveva persino parlato quasi subito dei suoi guai familiari. è sempre stata molto corretta, almeno apparentemente...
avevo letto con interesse i commenti di un certo alce, decisamente amareggiato di fronte al comportamento delle ragazze dell'est...
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
ciao Dominedio, grazie anche a te per la risposta.
e in realta non sai quanto mi consoli il tuo post... perche nonostante sappia bene di averla scampata, la cosa brucia ancora...
oltre al fatto di aver perso una persona di cui ti eri col tempo convinto di poterti fidare, ti senti pure un pollo per averci creduto. molto molto deprimente... fossi poi un ragazzino!

comunque è chiaro che cerchino uno che scuce... piu scuce meglio è. tanto se il discorso è questo, una volta al verde suppongo lo piantino per trovarne un altro.

mi viene pero una curiosita: è davvero un comportamento cosi frequente da quelle parti? o sono stato io sfigato e pollo nell'imbattermi nella persona piu sbagliata? lo ripeto: nulla faceva pensare mirasse a quello... e mi aveva persino parlato quasi subito dei suoi guai familiari. è sempre stata molto corretta, almeno apparentemente...
avevo letto con interesse i commenti di un certo alce, decisamente amareggiato di fronte al comportamento delle ragazze dell'est...
vedi gia' hai tirato fuori la parola magica :' guai famigliari'. Noi sud europei detti anche cintola del pellegrino siamo abituati alla presenza familiare di padre e madre, nella cintola della spugna per la linea sopra vienna quella presenza e' percentualmente molto piu' bassa per molti motivi.
Per dire una ragazza povera che ha una situazione familiare stabile ti dira' :' non posso permettermelo' , ti scrocchera' un po' ma non ti portera' mai nel ristorante 5 stelle solo per farti spendere il piu' possibile, una ragazza con un po' di soldi mirera' alla parita'... al contrario i guai familiari cosi' tipici perche' la ragazza di cui tu parli probabilmente e' coinvolta in una di quelle storie del tipo : senza padre, con il padre alcolizzato, o con una presenza patrigna di padre alcolizzato... insomma non ha proprio idea di cosa sia la figura maschile, e attenzione in nord europa, il tipo e' diffuso, ma il fenomeno si manifesta in forme diverse : in paesi a alto welfare praticamente sono delle pubbliche meretrici stipendiate dallo stato per fare figli, in paesi a basso welfare come la russia cercano lo sponsor.
Tu probabilmente un analisi se avesse il padre e chi il padre fosse e la situazione familiare non l'hai fatta, e li sei stato fregato. molte di queste donne sono le cosi' dette mantidi, nel nord europa se ne trovano molte con delle differenze riconducibili alla presenza piu' o mena sviluppata del welfare, e' chiaro che in norvegia o inghilterra dove fare figli e' un business per questa tipologia di donna sarai semplicemente lo strumento per continuare il lavoro, al contrario in stati a basso welfare come la russia, l'uomo sostituisce il welfare (anche se sembra stia cambiando perche' putin ha iniziato il programma : dal secondo figlio ti do' 10 mila euro, non sembrano molti ma in alcune citta' medio-grandi, questo vuol dire un appartamento).
Questa tipologia di donne di solito , non ha un padre, o ha un padre assente, quindi la sua visione e' principalmente come strumento per scucire soldi allo stato negli stati evoluti, o da dove prendere i soldi.
E' chiaro non tutte sono cosi' ci sono quelle che hanno un padre o le mischiate con comunita' piu' tradizionalisti come quelle turcomanne presenti in russia, che hanno approcci diversi, anche per i metodi radicali e da arresto(per intenderci abitudine a fracassare la moglie e la figlia di botte) utilizzati.
Un analisi sulla parte maschile della famiglia e' fondamentale ti dice : a) se e' povera e ha una famiglia normale, e' a basso mantenimento e quindi se prende un lavoro decente puo' essere autonoma b) se e' classe media non pensera' a tenersi i soldi solo per lei.
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

la tua analisi è ineccepibile. è evidente che conosci molto bene la realta di cui stiamo parlando.
spesso dimentico che i valori e la visione che abbiamo delle cose non sono universali, bensi estremamente circoscritte...

negli ultimi anni mi sono reso conto di come, purtroppo, chi cresce in situzioni disastrare tenderà a ricreare la stessa situazione d'origine, arraffando, distruggendo e usando gli altri, piuttosto che cercare di costruire qualcosa ed allontanarsi dalla melma iniziale. chiamala pure coazione... il risultato è lo stesso.
e se il discorso fila, suppongo che lei abbia imparato da altri come comportarsi con gli uomini, probabilmente proprio dalla madre. e forse questo spiegherebbe anche la mancanza di rimorsi e la cattiveria insorte improvvissamente quando ho smesso di essere utile.molto probabilmente è normale usare gli uomini come bancomat...
e, sotto questo punto di vista, la domanda "ma se vengo a vivere con te puoi mantenermi o devo cercare un lavoro?" assolutamente lecita (anche se, visto quanto si è incazzata una volta accusata, mi fa pensare ci sia molta ipocrisia in questo e ben poca schiettezza)
la sua situazione familiare è drammatica... famiglie spaccate e allargate, con fratellastri e sorellastre. padre naturale mancato molto presto, patrigno e madre alcolizzati e tossicodipendenti. costante ricerca di soldi. nessun aiuto da parte dello stato. avevamo gia parlato di come aiutare i suoi genitori, ma non vi erano circoli di recupero a cui appoggiarsi.
e, a ben pensarci, basterebbe quello per scappare a gambe levate...
stupidamente mi sono fidato di lei e mi sono chiesto perche non lasciarmi andare, considerata la voglia di ricominciare che sembrava avere...

tutte cazzate. è bastato un italiano residente li per farle riconsiderare la situazione
tutto sommato, queste ragazze non so quanto siano interessate a lasciare il paese. un buono sponsor che permetta loro di far serata pare sia gia un buon traguardo...

una domanda per concludere: da dove arriva questa logica dell'essere mantenute e dell' "uomo che paga", che sembra essere cosi normale? il russo medio puo davvero permettersi di pagare sempre tutto per due? e non credo nemmeno ci siano cosi tanti italiani trasferitisi li capaci di farlo...
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
la tua analisi è ineccepibile. è evidente che conosci molto bene la realta di cui stiamo parlando.
spesso dimentico che i valori e la visione che abbiamo delle cose non sono universali, bensi estremamente circoscritte...

negli ultimi anni mi sono reso conto di come, purtroppo, chi cresce in situzioni disastrare tenderà a ricreare la stessa situazione d'origine, arraffando, distruggendo e usando gli altri, piuttosto che cercare di costruire qualcosa ed allontanarsi dalla melma iniziale. chiamala pure coazione... il risultato è lo stesso.
e se il discorso fila, suppongo che lei abbia imparato da altri come comportarsi con gli uomini, probabilmente proprio dalla madre. e forse questo spiegherebbe anche la mancanza di rimorsi e la cattiveria insorte improvvissamente quando ho smesso di essere utile.molto probabilmente è normale usare gli uomini come bancomat...
e, sotto questo punto di vista, la domanda "ma se vengo a vivere con te puoi mantenermi o devo cercare un lavoro?" assolutamente lecita (anche se, visto quanto si è incazzata una volta accusata, mi fa pensare ci sia molta ipocrisia in questo e ben poca schiettezza)
la sua situazione familiare è drammatica... famiglie spaccate e allargate, con fratellastri e sorellastre. padre naturale mancato molto presto, patrigno e madre alcolizzati e tossicodipendenti. costante ricerca di soldi. nessun aiuto da parte dello stato. avevamo gia parlato di come aiutare i suoi genitori, ma non vi erano circoli di recupero a cui appoggiarsi.
e, a ben pensarci, basterebbe quello per scappare a gambe levate...
stupidamente mi sono fidato di lei e mi sono chiesto perche non lasciarmi andare, considerata la voglia di ricominciare che sembrava avere...

tutte cazzate. è bastato un italiano residente li per farle riconsiderare la situazione
tutto sommato, queste ragazze non so quanto siano interessate a lasciare il paese. un buono sponsor che permetta loro di far serata pare sia gia un buon traguardo...

una domanda per concludere: da dove arriva questa logica dell'essere mantenute e dell' "uomo che paga", che sembra essere cosi normale? il russo medio puo davvero permettersi di pagare sempre tutto per due? e non credo nemmeno ci siano cosi tanti italiani trasferitisi li capaci di farlo...
ma ovviamente da due motivi : a) mancanza di welfare b) assenza di uomo.
Se l'equivalente russa fosse stata inglese o tedesca , la tipa avrebbe girato per bar la sera e si sarebbe fatta sbattere dal primo che passa perche' sapeva che :' tanto paga pantalone'. A seguito dell'entrate nell'unione europeo degli stati del baltico (prova verso la possibile eliminazione del visto per i russi), c'e' stato un invasione verso nord di pribaltiche che inserite in un ambiente dove la mantide femminile e' quella che produce carne da macello per eventuali guerre e per reazioni e assalti contro immigrati, si e' visto che le tipe iniziavano a comportarsi esattamente come le loro sorelle evolute tedesche e inglesi e schifavano lo sponsor, perche' a loro pensava lo stato. questa e' sempre stato il motivo di opposizione all'eliminazione dei visti agli ex stati sovietici: un incremento indiscriminato di lavoratrici per la produzione di 'carne da macello' o bambini randagi da arruolare nell'esercito e da aizzare contro gli immigrati (definiti anche BAMBINI RANDAGGi, o HOOLIGAN).
Nell'ambiente russo, il welfare attualmente e' basso, quindi la tipa per farsi una serata e' costretta acercarsi lo sponsor della sera, eventualmente a non pagare prestiti bancari (le banche in russia stanno aumentando le sofferenze e molti sono prestiti inesigibili per alti costi, perche' sono sotto i 1000 euro), oltre tutto e' di recente intervenuta pure la legge sugli alimenti che impone il 30% dello stipendio se c'e' un figlio. Questo ha quindi creato un ambiente favorevole alla ricerca dello sponsor , anche per una serata, e delle volte il loro sponsor e' utile solo per la notte. Attenzione dove sponsor si intende quello che caccia per fare sesso. E' chiaro che poi quando questi fenomeni si riscontrano da 3 generazioni diventano genetici.
Putin ha fatto molto per ridurre il fenomeno : ha introdotto l'assegno di disoccupazione (ridicolo 1000 rubli al mese, ma per un paese che con Eltsin aveva eliminato tutto, e' comunque un inizio), ha fatto la legge che dal secondo figlio in poi da' 400 mila rubli per l'acquisto di casa...ma il tutto e' ancora lontano dai livelli scandinavi, inglesi e tedeschi, e quindi la realta' russa e' in evoluzione.

Chiaramente molti russi uomini hanno iniziato a trattare i casi in maniera brutale (mazzata di botte) , molti criminali vista l'abbondanza di personale tendenzialmente elevato per il mestiere piu' antico del mondo, hanno creato una sorta di tratta delle schiave(queste donne essendo tendenzialmente delle mantidi si prestano al falso matrimonio e una volta beccate con un altro il criminale si fa' dare i soldi dall'altro e dice ' vuoi fare la troia va bene, ma inizia a farmi guadagnare'). Naturalmente il tutto ha creato terreno fertile per la criminalita' organizzata, in albania, puglia , bulgaria e sicilia e' pieno di questi casi di queste donne finite a lavorare per strada perche' il 'marito interessato' se le sposava le beccava e le metteva a battere.
Naturalmente parliamo di casi criminali, ma in questo nasce il discorso : e' nata prima la tratta degli schiavi o sono nati prima gli schiavi?

Di alcune cose i criminali si accorgono prima e le sfruttano, se la russia avesse un sistema sociale stile norvegese la tratta delle schiave sarebbe fortemente ridotta.
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

vediamo se ho capito.
quello che tu descrivi è un circolo vizioso.
si parte da una famiglia smembrata, disorganizzata, con genitori alcolizzati-tossicodipendenti, magari con padre mancante o assente. questo porta gia le ragazze a non interfacciarsi con una figura maschile rassicurante, impedendo loro di imparare, di fatto, cosa sia un "rapporto".
poi entra in gioco il welfare assente: e le ragazze sfruttano ovviamente le loro "doti" per sopperire alla mancanza di denaro. cercando qualcuno che possa pagare per loro: lo sponsor, appunto.
la russia non è cuba, ci sono fortissimi contrasti. è un po come essere nel paese dei balocchi e non avere il pass.
tutto questo spiegherebbe quindi la "fame" presente in moltissime ragazze sovietiche, fame non presente, come hai detto tu, in altri paesi.
la regola vuole che a 20 ci si sposa, a 21 si faccia un bambino... e a 24 si divorzi.

il fatto di dover assolutamente avere un bambino, anche in assenza di un partner affidabile, è una cosa che ho riscontrato innurevoli volte ... e che non ho mai capito.
un bambino dovrebbe essere il passo sucessivo di una buona relazione... non dovrebbe essere la meta a cui arrivare a qualsiasi prezzo.
tanto piu che se chiedi loro (come ho fatto piu volte) che se ne fanno di un figlio senza un partner affidabile, ti guardano con gli occhi strabuzzanti.

aggiungo inoltre, come ha detto tu, che la cosa diventa genetica: perche ci sono ragazze senza alcun problema economico che si comportano esattamente nello stesso modo, e ragazze poverissime perfettamente fedeli che schifano lo sponsor.
la ragazza che mi ha mollato è l'unica, ad esempio, a puntare sugli italiani: la sua sorellastra, o le sue amiche (tutte nelle medesime condizioni economiche) sono insieme a ragazzi russi da molti anni, da quel che ho capito.

a questo punto mi incuriosce capire anche la perenne fame di uomini che hanno in russia. ma sono effettivamente meno laggiu, o semplicemtne li scaricano in fretta quando capiscono che non possono sponsorizzare abbastanza?

da quando viaggio all'estero (germania, spagna, tanto per fare qualche esempio oltre la russia)è innegabile notare situazioni paradossali per noi italiani: vai nei locali e incontri intere compagnie di ragazze che se ne stanno tranquille tranquille tra di loro, con i ragazzi dall'altra parte del locale che fanno altrettanto.
fosse stato in italia, le ragazze non avrebbero avuto pace.

è innegabile la quantita di uomini alla canna del gas in italia... il pellegrino è tipicamente italiano. non ho mai visto nessun tedesco, o inglese, o russo, varcare i confini nazionali sono in cerca di una donna.
e anche questa è una cosa che non mi spiego.

poi chiaramente le mele marce ci sono ovunque... giusto questa domenica sono uscito con una ragazza italianissima, per capire dopo 10 minuti che era completamente fuori di testa. sono letteralmente scappato :D
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
vediamo se ho capito.
quello che tu descrivi è un circolo vizioso.
si parte da una famiglia smembrata, disorganizzata, con genitori alcolizzati-tossicodipendenti, magari con padre mancante o assente. questo porta gia le ragazze a non interfacciarsi con una figura maschile rassicurante, impedendo loro di imparare, di fatto, cosa sia un "rapporto".
poi entra in gioco il welfare assente: e le ragazze sfruttano ovviamente le loro "doti" per sopperire alla mancanza di denaro. cercando qualcuno che possa pagare per loro: lo sponsor, appunto.
la russia non è cuba, ci sono fortissimi contrasti. è un po come essere nel paese dei balocchi e non avere il pass.
tutto questo spiegherebbe quindi la "fame" presente in moltissime ragazze sovietiche, fame non presente, come hai detto tu, in altri paesi.
la regola vuole che a 20 ci si sposa, a 21 si faccia un bambino... e a 24 si divorzi.

il fatto di dover assolutamente avere un bambino, anche in assenza di un partner affidabile, è una cosa che ho riscontrato innurevoli volte ... e che non ho mai capito.
un bambino dovrebbe essere il passo sucessivo di una buona relazione... non dovrebbe essere la meta a cui arrivare a qualsiasi prezzo.
tanto piu che se chiedi loro (come ho fatto piu volte) che se ne fanno di un figlio senza un partner affidabile, ti guardano con gli occhi strabuzzanti.

aggiungo inoltre, come ha detto tu, che la cosa diventa genetica: perche ci sono ragazze senza alcun problema economico che si comportano esattamente nello stesso modo, e ragazze poverissime perfettamente fedeli che schifano lo sponsor.
la ragazza che mi ha mollato è l'unica, ad esempio, a puntare sugli italiani: la sua sorellastra, o le sue amiche (tutte nelle medesime condizioni economiche) sono insieme a ragazzi russi da molti anni, da quel che ho capito.

a questo punto mi incuriosce capire anche la perenne fame di uomini che hanno in russia. ma sono effettivamente meno laggiu, o semplicemtne li scaricano in fretta quando capiscono che non possono sponsorizzare abbastanza?

da quando viaggio all'estero (germania, spagna, tanto per fare qualche esempio oltre la russia)è innegabile notare situazioni paradossali per noi italiani: vai nei locali e incontri intere compagnie di ragazze che se ne stanno tranquille tranquille tra di loro, con i ragazzi dall'altra parte del locale che fanno altrettanto.
fosse stato in italia, le ragazze non avrebbero avuto pace.

è innegabile la quantita di uomini alla canna del gas in italia... il pellegrino è tipicamente italiano. non ho mai visto nessun tedesco, o inglese, o russo, varcare i confini nazionali sono in cerca di una donna.
e anche questa è una cosa che non mi spiego.

poi chiaramente le mele marce ci sono ovunque... giusto questa domenica sono uscito con una ragazza italianissima, per capire dopo 10 minuti che era completamente fuori di testa. sono letteralmente scappato :D
vedi tu hai parlato dei paesi alla cintola della spugna, nella cintola del pellegrino paesi come turchia,ex yugoslavia, bulgaria, romania, italia, grecia e spagna la fame e' alta.
La cosa diventa genetica in quanto ci sono molte ragazze che sono da 3 o 4 generazioni senza figura maschile, e quindi questo le porta a vedere l'uomo come un bancomat. Il fatto che puntino o meno sugli stranieri della cintola del pellegrino dipende solo dal fatto che per trombare uno straniero della cintola del pellegrino e' disposto a vendere fumo e merda.

La fame di uomo delle russe dipende da alcuni motivi : a) distanza fra villaggi e citta' colossali, da noi ci sono villaggi a 1 km di distanza dalla citta' da loro 200 km e' vicino e questo influenza anche i rapporti, una che lavora la terra e che non e' mai stata in citta' molto spesso letteralmente il primo che passa lo prende (conosco casi di donne che si erano sposati a uomini che avevano avuto 4 figli a uno a uno da moglie diversa) e quindi grosse scarsita' di comunicazioni b) L'uomo russo tendenzialmente muore presto ( 60 anni e' l'eta' media per un uomo) c) l'uomo russo e' della cintola della spugna e quindi le donne sono il secondo interesse prima viene l'alcool, e alcool di tipo tossico (visto che i bulgari, altri degni rappresentanti della cintola del pellegrino, gli vendevano sia ai russi che ai polacchi scarichi di centrali nucleari mischiati a vino- ci fu uno scandalo grosso nel 2011 con 5000 morti, e sembra che la cosa continuasse da 40 anni, visto che una vecchia centrale come quella di belene in bulgaria risultava praticamente senza scorie, poi si e' scoperto che le facevano bere a russi e polacchi).

Queste tipologie di mantidi sono tipi che di solito vanno bene con uomini da galera e possono essere insieme solo con potenziali criminali.

La loro e' di fatto la semplice ricerca del padre che non hanno avuto : un uomo autoritario anche in maniera brutale , che sponsorizza. ci sono casi di padri che hanno sparato a madre e figlia alle gambe perche' si comportavano male. E' chiaro che in un ambiente simile se non becchi quella che ha una storia familiare normale , e molto spesso storia familiare normale vuol dire un padre o una madre (anche se meglio il padre) d'etnia non slava (armeno, azero, ceceno, ingusceto...), ti trovi o con quelle senza padre o con quelle che hanno il padre che gli ha sparato sulle gambe perche' si comportavano male,il che vuol dire ragazze che o non hanno nella testa una figura paterna o che per loro la figura paterna e' un serial killer, e quindi vuol dire che per starci insieme hai il 99.99% di probabilita' di essere arrestato.
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

cintola del pellegrino e cintola della spugna...
quindi tu dividi l'europa in due: i paesi mediterraneo-occidentali (tra cui spagna e italia) con welfare presente, o una povertà generalmente meno diffusa, con situazioni familiari piu stabili, meno propensione alla tossicodipendenza e alcolismo in cui si generano rapporti uomo-donna in cui è avvantaggiata la seconda, che ha ampio margine di scelta. in pratica l'uomo per trombare o trovare una donna se la deve sudare (e questo è indubbio)
e i paesi della spugna (tra cui la russia) con welfare assente, povertà diffusa e famiglie disastrate, in cui le donne, prive di una figura maschile di riferimento, cercano lo sponsor e non hanno la minima idea di cosa significhi i termini "famiglia e rapporto".
se cosi fosse, il divario tra noi e una ragazza simile (come la mia "ex", se vogliamo) è assolutamente incolmabile: gli stessi valori sono sfalsati.

da turista, la situazione uomo-donna piu alla pari che ho visto è in germania: forse caso unico di paese ricco con welfare presente in cui l'alcol ha un'importanza enorme.
mi incuriosirebbe sapere come se la passano in inghilterra a questo punto... paese che non ho mai visitato e che mi alletta molto dal punto di vista lavorativo (londra sembra l'unica città con un mercato ancora piuttosto aperto, soprattutto se paragonato al nostro).

dominedio, ma quanto hai viaggiato o sei stato all'estero per essere cosi ferrato su tali argomenti? la tua conoscenza non è certo frutto di qualche vacanza prolungata...
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
cintola del pellegrino e cintola della spugna...
quindi tu dividi l'europa in due: i paesi mediterraneo-occidentali (tra cui spagna e italia) con welfare presente, o una povertà generalmente meno diffusa, con situazioni familiari piu stabili, meno propensione alla tossicodipendenza e alcolismo in cui si generano rapporti uomo-donna in cui è avvantaggiata la seconda, che ha ampio margine di scelta. in pratica l'uomo per trombare o trovare una donna se la deve sudare (e questo è indubbio)
e i paesi della spugna (tra cui la russia) con welfare assente, povertà diffusa e famiglie disastrate, in cui le donne, prive di una figura maschile di riferimento, cercano lo sponsor e non hanno la minima idea di cosa significhi i termini "famiglia e rapporto".
se cosi fosse, il divario tra noi e una ragazza simile (come la mia "ex", se vogliamo) è assolutamente incolmabile: gli stessi valori sono sfalsati.

da turista, la situazione uomo-donna piu alla pari che ho visto è in germania: forse caso unico di paese ricco con welfare presente in cui l'alcol ha un'importanza enorme.
mi incuriosirebbe sapere come se la passano in inghilterra a questo punto... paese che non ho mai visitato e che mi alletta molto dal punto di vista lavorativo (londra sembra l'unica città con un mercato ancora piuttosto aperto, soprattutto se paragonato al nostro).

dominedio, ma quanto hai viaggiato o sei stato all'estero per essere cosi ferrato su tali argomenti? la tua conoscenza non è certo frutto di qualche vacanza prolungata...
Ho 13 anni di vita all'estero, fra il nord e sud europa. si vede che non mi sono spiegato bene.
Cintola del pellegrino e della spugna si basano su cosa e' considerato importante per la gente.
per dirti in italia, non c'e' stato sociale rilevante come in spagna, bulgaria e grecia, la famiglia e' lo stato sociale, molti paesi cdella cintola della spugna come germania, irlanda, inghilterra hanno stati sociali 100 volte meglio di quello italiano.
La divisione e' basato su cio' che e' importante. Per uno dello cintola della spugna fra bere una soluzione simil alcolica ( e mi riferisco anche ai tedeschi, visto che il paese importante grosse quantita' di alcool bulgaro, per la precisione il whysky) e andare a letto con una donna, preferisce ampiamente ubriacarsi, sono anche stati a scarsa densita' di popolazione, e dove storicamente le invasioni sono rare.
la cintola del pellegrino, sono al contrario stati dove storicamente ci sono state un alto numero di dominazioni straniere, invasioni, e in tempi antichi la guerra era semplice : uccidere tutti gli uomini e violentare tutte le donne... 1000 anni del genere hanno portato storicamente le donne ad avere un atteggiamento ambiguo : da una parte paura, dall'altra interesse verso cio' che arriva da fuori, e verso i locali cio' ha significato chiusura contro un apertura verso cio' che viene da fuori e alcuni precetti religiosi cattolici o islamici erano solo modi per evitare che le pulzelle subissero assalti da orde di barbari. Questo ha creato anche una sorta di fame negli uomini, di volta in volta compensata con l'apertura di burdelli, una forte prostituzione che in nord europa e' quasi un fenomeno solo per anziani vedovi, e quindi per un uomo della cintola del pellegrino fra dormire con un essere che sembra una donna, e farsi un bicchiere di alcool, preferisce la prima scelta.
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Dominedio:
Ho 13 anni di vita all'estero, fra il nord e sud europa. si vede che non mi sono spiegato bene.
Cintola del pellegrino e della spugna si basano su cosa e' considerato importante per la gente.
per dirti in italia, non c'e' stato sociale rilevante come in spagna, bulgaria e grecia, la famiglia e' lo stato sociale, molti paesi cdella cintola della spugna come germania, irlanda, inghilterra hanno stati sociali 100 volte meglio di quello italiano.
La divisione e' basato su cio' che e' importante. Per uno dello cintola della spugna fra bere una soluzione simil alcolica ( e mi riferisco anche ai tedeschi, visto che il paese importante grosse quantita' di alcool bulgaro, per la precisione il whysky) e andare a letto con una donna, preferisce ampiamente ubriacarsi, sono anche stati a scarsa densita' di popolazione, e dove storicamente le invasioni sono rare.
la cintola del pellegrino, sono al contrario stati dove storicamente ci sono state un alto numero di dominazioni straniere, invasioni, e in tempi antichi la guerra era semplice : uccidere tutti gli uomini e violentare tutte le donne... 1000 anni del genere hanno portato storicamente le donne ad avere un atteggiamento ambiguo : da una parte paura, dall'altra interesse verso cio' che arriva da fuori, e verso i locali cio' ha significato chiusura contro un apertura verso cio' che viene da fuori e alcuni precetti religiosi cattolici o islamici erano solo modi per evitare che le pulzelle subissero assalti da orde di barbari. Questo ha creato anche una sorta di fame negli uomini, di volta in volta compensata con l'apertura di burdelli, una forte prostituzione che in nord europa e' quasi un fenomeno solo per anziani vedovi, e quindi per un uomo della cintola del pellegrino fra dormire con un essere che sembra una donna, e farsi un bicchiere di alcool, preferisce la prima scelta.
Poi gli stati della cintola della spugna si dividono in stati a welfare elevato come gli stati scandinavi, la germania e l'inghilterra dove la mantide e' una lavoratrice statale per la produzione di hooligan e soldati e stati a welfare basso, che stanno sviluppando modi per utilizzare la mantide per giusti fini politici. Nella cintola del pellegrino e' tutto piu' o meno uguale : poco welfare, il welfare sono solo le pensioni, c'e' la stramba idea che l'uomo debba prendersi cura della famiglia (anche questo retaggio delle invasioni subite : gli uomini dovevano difendere il territorio)...l'unica differenza rilevante e' il maggior o minore contatto coi cittadini della cintola della spugna , un bulgaro o un serbo assumeranno piu' facilmente atteggiamenti consoni a trattare con una donna della cintola della spugna rispetto a un italiano o spagnolo geograficamente piu' lontani.
In russia la distanza e' quasi incolmabile con l'etnia slava dominante ( piu' simili a tedeschi , inglesi... ) ma e' colmabile verso le altre etnie sottomesse come i tatari, gli armeni, i georgiani... che hanno concetti di vita e famiglia piu' simili al nostro, di solito quindi si cercano sempre donne che hanno qualche familiare di una di quelle etnie per evitare di non trovarsi con donne o senza padre, o a cui il padre ha sparato da ubriaco perche' si era comportato male ( e quindi predisposte a considerare atteggiamenti violenti come gli unici maschili, mettendo gia' per questo la relazione su un piano complicato e pericoloso per la liberta' personale). E' chiaro che le autoctone slave al 100% considerano di solito, tedeschi, inglesi, norvegesi... gli uomini ideali, e in inghilterra o germania e' molto facile trovare situazioni dove lei ucraina o russa(bielorussa e' molto piu' difficile) al 100% mantiene lui tedesco o inglese . Conosco molte famiglie una ad esempio dove lui e' scozzese e lei ucraina, hanno una figlia lui e' a casa in sociale e lei sgobba come una mula e questi fatti non sono cosi' rari, visto che nel loro immaginario sono gli ' uomini'. Al contrario una che avesse avuto un familiare caucasico avrebbe una idea migliore su cosa e' la famiglia e quindi potrebbe avere una distanza colmabile.
Considera che molti russi stessi dicono : le nostre non sono buone.
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

Ora ti sei spiegato perfettamente.
quindi tu ne fai, oltre che il risultato di un sistema sociale-economico, anche un prodotto della storia.
scegliere tra l'alcol e una donna... personalmente ho sempre creduto l'uomo scegliesse il primo quando era certo di poter avere la seconda, non avevo mai considerato fosse una scelta a monte (almeno, cosi mi sembra di capire. anche se suppongo sia un po come decidere se sia nato prima l'uovo o la gallina).
soprattutto perche, appunto, nei paesi che tu chiami della spugna, avere una donna è molto piu semplice.

personalmente ritengo inoltre la chiesa abbia avuto un forte impatto in italia, inculcando l'idea del sesso come sporco, generando cosi o puttanelle ribelli o donne frustrate alla lunga inaffidabili.
e rendendo di fatto l'uomo uno zerbino sociale (l'idea dell'uomo romantico e corteggiatore ci affligge dal 1300 se non prima... dolce stil novo rulez purtroppo)

paradossale tra l'altro che la maggior parte dei bordelli si trovino nei paesi tedeschi... proprio nel paese della spugna piu ricco. anche se, effettivamente, sono spesso destinati a turisti e stranieri...

mi ha colpito tantissimo il fatto che tu abbia definito "strambo" l'impegno che l'uomo debba prendersi cura della famiglia. perche per me è normalissimo... anzi, ce l'ho proprio nel sangue.
è un ruolo che tendo ad assumere naturalmente. ma in effetti devo ammettere che in natura sarebbe l'unico maschio a coprire questo ruolo.
il concetto di famiglia, di uomo "patriarca", dalle spalle larghe e che deve tenere unita la famiglia... è dunque cosi diverso negli stati della spugna? (ovviamente non mi riferisco ai casi umani...)

quindi dici inoltre che la distanza tra noi e gli slavi è davvero incolmabile...salvo eccezioni naturalmente.
stavo riflettendo sulle coppie italiano-russa che conosco, e che apparentemente sembrano funzionare bene. quello che lei chiama amore.. in realta è pura convenienza. effettivamente non ho mai visto queste ragazze prodigarsi in un gesto di autentico affetto...
probabilmente le ragazze che rimangono in russia e si prendono un russo sono diverse, chi lo sa. non ne conosco molte sinceramente... e comunque non in modo abbastanza approfondito.
al di la di tutto, mi sembra di avere capito che, oltre ai soldi, è la durezza di carattere che loro vogliono... anche se sostengono di desiderare un uomo dolce.
la dolcezza viene spesso scambiata per debolezza... ed è un concetto completamente diverso dal nostro.

l'ho notato in vacanza con un'amica russa. il fatto che io le chiedessi sempre cosa desiderasse fare (che per me implica cortesia: è il piu "forte" che si preoccupa del piu "debole"), veniva da lei interpretato come indecisone. per farla felice ho dovuto organizzare e decidere sempre tutto io. un' italiana mi avrebbe senz'altro bollato come stronzo :)

parli poi dei caucasici... la ragazza a cui sono stato maggiormente legato era di vladikavkaz... e personalmente ritengo quelle donne tra le piu belle del mondo.
il problema sta nella loro chiusura mentale... saranno anche legate alla famiglia, ma sono infuse di idee medioevali ed è difficile averci a che fare (niente sesso prima del matrimonio, un uomo per la vita...un po problematico).

quindi, stando a quello che dici, la partner ideale per un pellegrino... è una pellegrina :)

curiosita, dove vivi ora?
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
Ora ti sei spiegato perfettamente.
quindi tu ne fai, oltre che il risultato di un sistema sociale-economico, anche un prodotto della storia.
scegliere tra l'alcol e una donna... personalmente ho sempre creduto l'uomo scegliesse il primo quando era certo di poter avere la seconda, non avevo mai considerato fosse una scelta a monte (almeno, cosi mi sembra di capire. anche se suppongo sia un po come decidere se sia nato prima l'uovo o la gallina).
soprattutto perche, appunto, nei paesi che tu chiami della spugna, avere una donna è molto piu semplice.

personalmente ritengo inoltre la chiesa abbia avuto un forte impatto in italia, inculcando l'idea del sesso come sporco, generando cosi o puttanelle ribelli o donne frustrate alla lunga inaffidabili.
e rendendo di fatto l'uomo uno zerbino sociale (l'idea dell'uomo romantico e corteggiatore ci affligge dal 1300 se non prima... dolce stil novo rulez purtroppo)

paradossale tra l'altro che la maggior parte dei bordelli si trovino nei paesi tedeschi... proprio nel paese della spugna piu ricco. anche se, effettivamente, sono spesso destinati a turisti e stranieri...

mi ha colpito tantissimo il fatto che tu abbia definito "strambo" l'impegno che l'uomo debba prendersi cura della famiglia. perche per me è normalissimo... anzi, ce l'ho proprio nel sangue.
è un ruolo che tendo ad assumere naturalmente. ma in effetti devo ammettere che in natura sarebbe l'unico maschio a coprire questo ruolo.
il concetto di famiglia, di uomo "patriarca", dalle spalle larghe e che deve tenere unita la famiglia... è dunque cosi diverso negli stati della spugna? (ovviamente non mi riferisco ai casi umani...)

quindi dici inoltre che la distanza tra noi e gli slavi è davvero incolmabile...salvo eccezioni naturalmente.
stavo riflettendo sulle coppie italiano-russa che conosco, e che apparentemente sembrano funzionare bene. quello che lei chiama amore.. in realta è pura convenienza. effettivamente non ho mai visto queste ragazze prodigarsi in un gesto di autentico affetto...
probabilmente le ragazze che rimangono in russia e si prendono un russo sono diverse, chi lo sa. non ne conosco molte sinceramente... e comunque non in modo abbastanza approfondito.
al di la di tutto, mi sembra di avere capito che, oltre ai soldi, è la durezza di carattere che loro vogliono... anche se sostengono di desiderare un uomo dolce.
la dolcezza viene spesso scambiata per debolezza... ed è un concetto completamente diverso dal nostro.

l'ho notato in vacanza con un'amica russa. il fatto che io le chiedessi sempre cosa desiderasse fare (che per me implica cortesia: è il piu "forte" che si preoccupa del piu "debole"), veniva da lei interpretato come indecisone. per farla felice ho dovuto organizzare e decidere sempre tutto io. un' italiana mi avrebbe senz'altro bollato come stronzo :)

parli poi dei caucasici... la ragazza a cui sono stato maggiormente legato era di vladikavkaz... e personalmente ritengo quelle donne tra le piu belle del mondo.
il problema sta nella loro chiusura mentale... saranno anche legate alla famiglia, ma sono infuse di idee medioevali ed è difficile averci a che fare (niente sesso prima del matrimonio, un uomo per la vita...un po problematico).

quindi, stando a quello che dici, la partner ideale per un pellegrino... è una pellegrina :)

curiosita, dove vivi ora?
Attualmente devo affrontare un operazione medica in italia, altrimenti vivrei in lettonia, e sono una delle poche persone che attualmente puo' permettersi di vivere di rendita e che ha una compagna mezza turca.La scelta che ti descrivo e' a monte, e si descrivono anche vari casi nella storia. I papi per sbarazzarsi degli arabi a sud, offrirono litrate di aceto scaduto ai normanni che spedirono il figlio minore del re, assieme a un altra massa di sbandati per eliminare dal sud la pericolosa presenza araba islamica, i bulgari per ottenere il supporto russo per l'indipendenza offrirono litrate e litrate della micidiale rakia...Altri come il famoso principe d'italia russo offrirono donne ai piemontesi per combattere contro napoleone, o gli inglesi offrirono prostitute ai soldati borbornici... La chiesa c'entra limitatamente, anche perche' quando funzionava fino a PIO XII, ha fatto cose anche sensate tipo andare contro la legge merlin, e poi alcune cose sono stato costruzioni mentali date dalla situazione. Per dire alcune idee tipo che le donne dopo una certa ora dovevano andare a casa o dovevano portare il velo come nella tradizione islamica erano un retaggio della risposta al rischio di invasioni, e nelle guerre dall'allora lo stupro era normale.Per te il fatto che l'uomo debba pensare alla famiglia, e' normale perche' sei della cintola del pellegrino come per un bulgaro, un serbo o uno spagnolo, nella cintola della spugna si delineano due casi in base al livello d'evoluzione : a) in un caso e' lo stato, tipico il caso tedesco o inglese della 18 enne che telefona al welfare e dice:' 9 mesi fa ero a una festa e oggi e' nato charlie' , hitler anzi voleva su modello inglese favorire questi casi in quanto diceva che :' i figli non sono dei padri ma dello stato', william pitt il vecchio grande saggio:' abbiamo bisogno di carne da macello per espanderci' , e se tu pensi che da uomo se sei disoccupato o pensionato e divorzi e' lo stato a pagare gli alimenti alla moglie, ti da' l'idea stessa dell'importanza b) stati a bassa evoluzione del welfare e' la donna a pensarci, il padre e' ora e comunque il presidente (molti presidenti come stalin furono definiti grandi padri), il presidente pensa all'educazione in maniera forte e autoritaria.Gesti d'affetto ne fanno anche, e in alcuni casi anche con padre russo e madre russa al 100%, manifestano grossi sostegni (per dire fui mantenuto a mosca da una mia ex per 6 mesi), tuttavia si vede che hanno problemi con la presenza maschile, e non ti pensare che coi russi vada meglio, l'atteggiamento e' diffuso anche con gli uomini russi, per la comunita' slava sposarsi e' come cambiarsi le mutande, molto spesso l'uomo ha solo funzione riproduttiva. Le uniche con cui e' possibile parlare hanno un padre caucasico che le ha insegnato cosa vuol dire la presenza maschile in famiglia, e che quindi non ha costumi totalmente medioevali come i caucasici, ma non ha preso nemmeno tutti i costumi russi. le russe anche quando vengono da famiglie economicamente stabile, con un padre non alcolizzato sono molto evanescenti.da notare anche che questi concetti hanno fatto diffondere nella cintola della spugna una percentuale di omosessuali pari al triplo o al quadruplo rispetto alla cintola del pellegrino.Sulle caucasiche ce ne sono molte miste (non caucasiche al 100%), dove puoi effettivamente incontrari, tipo madre russa , padre ingusceto, o armeno, e viceversa, dove e' quindi possibile ottenere un giusto incontro evitando idee medioevali.
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

sono stato a riga, qualche anno fa. anceh li è un bel paradosso... una citta completamente nuova con la gente che non puo uscire di casa per sti stipendi da fame. ne abbiamo fatti di casini con la speculazione edilizia...

quindi tu ne fai un retaggio prettamente storico... il risultato di secoli di usi e costumi. ci puo stare... anche se, almeno in italia, credo la chiesa abbia avuto un importanza fondamentale nel delineare cosa è bene o meno che una ragazza faccia... c'è ancora molta ipocrisia e bigottismo qui.
non sono nemmeno convinto sia stata una buona idea applicare la legge merlin: di certo non ha eliminato il fenomeno (che di per se è ineliminabile, almeno sino a quando gli uomini avranno un pene e le donne una vagina)portandolo semmai solo nell'illegalità e nel sottobosco.

di uomini russi ne ho conosciuti pochi... e tuttavia parlavo con uno di loro poche settimane fa: lavora in italia da anni, ma ora che mette su famiglia vuole tornare a casa, dove "c'è la sua famiglia e i suoi genitori. i suoi figli hanno il diritti di crescere coi nonni".
quindi anche in loro vi è un profondo senso della famiglia... anche se naturalmente siamo individui e parlare per etichette è sempre fuorviante.
quello che manca semmai è la "fame" di donne che contraddistingue l'uomo italiano, o il pellegrino. fame che, a conti fatti, gioca decisamente a sfavore dell'uomo stesso. non è tanto "sicurezza e autostima", quanto un modo completamente differente nel vedere la donna. almeno, questa è la sensazione che ho avuto. al di la del fatto che uno possa preferire la birra alla patata (e il tizio in questione era pure astemio, tra l'altro).

di certo ha comunque un impatto fortissimo l'ambiente familiare... se una bambina cresce con una figura maschile assente o negativa, di certo avra problemi nel rapportarsi con gli uomini. su questo non ci piove.
se poi aggiungiamo che la maggior parte delle donne russe hanno avuto problemi con i loro padri (o sarò semplicemnte sfigato io ad averle incontrate), allora è facile capire come trattare gli uomini come bancomat sia un fenomeno generalizzato e condiviso.. anche da chi problemi col padre non ne ha avuti.
almeno, questo è quello che ho capito.

certamente sposarsi è visto con molta piu leggerezza che qui... ma anche su questo ho dei dubbi, vista la mole di divorzi qui (e considerato pure quanto è costoso separarsi!)
comunque l'idea che mi sono fatto parlando con la mia signorina è che se il bancomat avesse un pene, sarebbe il suo fidanzato perfetto.
se ne è uscita con delle frasi agghiaccianti... prive di qualcunque sentimento umano. boh.

russi omosessuali? ma sei sicuro? non ne ho mai visti...

non mi dispiacerebbe comunque parlarne piu approfonditamente con te (in generale, non certo dei russi gay), perche è da molto che sto guardando l'estero e mi piacerebbe avere il parere di qualcuno che sembra avere profonda esperienza...
se non è un problema ti darei la mia mail!
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
sono stato a riga, qualche anno fa. anceh li è un bel paradosso... una citta completamente nuova con la gente che non puo uscire di casa per sti stipendi da fame. ne abbiamo fatti di casini con la speculazione edilizia...

quindi tu ne fai un retaggio prettamente storico... il risultato di secoli di usi e costumi. ci puo stare... anche se, almeno in italia, credo la chiesa abbia avuto un importanza fondamentale nel delineare cosa è bene o meno che una ragazza faccia... c'è ancora molta ipocrisia e bigottismo qui.
non sono nemmeno convinto sia stata una buona idea applicare la legge merlin: di certo non ha eliminato il fenomeno (che di per se è ineliminabile, almeno sino a quando gli uomini avranno un pene e le donne una vagina)portandolo semmai solo nell'illegalità e nel sottobosco.

di uomini russi ne ho conosciuti pochi... e tuttavia parlavo con uno di loro poche settimane fa: lavora in italia da anni, ma ora che mette su famiglia vuole tornare a casa, dove "c'è la sua famiglia e i suoi genitori. i suoi figli hanno il diritti di crescere coi nonni".
quindi anche in loro vi è un profondo senso della famiglia... anche se naturalmente siamo individui e parlare per etichette è sempre fuorviante.
quello che manca semmai è la "fame" di donne che contraddistingue l'uomo italiano, o il pellegrino. fame che, a conti fatti, gioca decisamente a sfavore dell'uomo stesso. non è tanto "sicurezza e autostima", quanto un modo completamente differente nel vedere la donna. almeno, questa è la sensazione che ho avuto. al di la del fatto che uno possa preferire la birra alla patata (e il tizio in questione era pure astemio, tra l'altro).

di certo ha comunque un impatto fortissimo l'ambiente familiare... se una bambina cresce con una figura maschile assente o negativa, di certo avra problemi nel rapportarsi con gli uomini. su questo non ci piove.
se poi aggiungiamo che la maggior parte delle donne russe hanno avuto problemi con i loro padri (o sarò semplicemnte sfigato io ad averle incontrate), allora è facile capire come trattare gli uomini come bancomat sia un fenomeno generalizzato e condiviso.. anche da chi problemi col padre non ne ha avuti.
almeno, questo è quello che ho capito.

certamente sposarsi è visto con molta piu leggerezza che qui... ma anche su questo ho dei dubbi, vista la mole di divorzi qui (e considerato pure quanto è costoso separarsi!)
comunque l'idea che mi sono fatto parlando con la mia signorina è che se il bancomat avesse un pene, sarebbe il suo fidanzato perfetto.
se ne è uscita con delle frasi agghiaccianti... prive di qualcunque sentimento umano. boh.

russi omosessuali? ma sei sicuro? non ne ho mai visti...

non mi dispiacerebbe comunque parlarne piu approfonditamente con te (in generale, non certo dei russi gay), perche è da molto che sto guardando l'estero e mi piacerebbe avere il parere di qualcuno che sembra avere profonda esperienza...
se non è un problema ti darei la mia mail!
ciao
be' in russia la situazione degli omosessuali e' molto repressa, si sta cercando di coprire il tutto, perche' tendenzialmente potrebbe essere molto piu' ampio, il fenomeno degli omosessuali e' uscito in paesi culturalmente simili alla russia , il figlio di una mantide, che cresce senza padre o con un padre negativo per ragioni psichiatriche puo' diventare solo o un hooligan o un omosessuale o un altra mantide, molti balcanici (ex jugoslavia e bulgari ) residenti a mosca da molti anni hanno tranquillamente confermato che mosca ne e' piena solo che il fenomeno e' molto represso. sul fatto che la mantide non abbia sentimenti e' normale , non ha mai visto un padre se non un alcolizzato cche ogni tanto cambiava e si faceva la madre pertanto non sa nemmeno rapportarsi con il genere maschile, per lei e' come rapportarsi con un giocattolino, mi serve ci gioco, non mi serve o non mi e' piu' utile lo cambio, ecco perche' spesso questi tipi finiscono o con criminali, o con alcolizzati o con potenziali serial killer , perche' sono tutta gente che gli dice :' sei una mantide va bene, basta che mi fai guadagnare'.
La legge Merlin e' stata una stupidaggine farla , e allora la chiesa cattolica che aveva un papa discusso ma pensante si oppose , Pio xii disse:' facendo una legge simile farete dilagare il vizio da luoghi controllati in ogni parte del paese', e come al solito quando un papa dice qualcosa di sensato non lo si ascolta, quando dice un mucchio di cazzate.
Su quelle che hanno un padre normale non posso darti ragione, di solito se il padre e' normale, non sono tanto bancomat ( a me una mi ha anche mantenuto per un periodo 6 mesi), ma c'e' sempre bisogno di quella vena di autoritarismo maschile tipica della cultura e devono avere l'idea che le riesci a raggirare come un pedalino (caso tipico vai a cena e fai il finto tonto raccontandogli che non capisci mai se devi o no pagare perche' le donne o per l'una o per l'altra ragione si lamentano, se ha dei soldi ti dira' posso pagare, se gli dici :' ah okey allora dividiamo' in testa gli entri e pensa :' cavolini m'ha fregato'), sulla fame inferiore e' conseguenziale : ci sono le mantidi , basta avere un minimo di soldini una cena e una bottiglia di vino alle scorie nucleari e te le trombi. La fame inferiore e' data anche dalla presenza di mantidi ovvero dette anche :' la ragazza di tutti'.
Mauro Mazzara
male
shade1980@tiscali.it
Mauro80

devono nascondersi proprio bene tutti questi omosessuali in russia... in effetti ne vedo molti di piu in italia.
ad ogni modo la regola pare sia proprio questa, bambini cresciuti in ambienti difficili tenderanno a ricreare situazioni simili a quelle di origine, una volta cresciuti.e forse è proprio questo il lato piu triste della faccenda, perche è un ciclo molto difficile da spezzare.
parlando con lei mi sono davvero stupito della sua freddezza e distacco... quasi inumano. senz'altro anche molte donne qui si comportano nello stesso modo, cio nonostante mi ha sorpreso lo stesso. probabilmente perche, appunto, non avendolo intuito prima è stato come una doccia fredda.

di certo una regola che converrebbe seguire è quella di tenersi il piu distante possibile da situazioni familiari drammatiche, anche se la persona sembra davvero convinta di voler cambiare vita.

sull'autorità, credo dipenda molto dall'ideale di uomo che la cultura condivide... in russia e nei paesi dell'est è tenuta in consderazione la forza e la "brutalita" di uomo. un uomo deve sapere comandare e farsi obbidire. sarà anche per quello che molte russe tendono, per tenersi l'uomo, a diventare una sorta di geisha.

in italia, in linea di massima, privilegiamo un rapporto piu alla pari, dove anche la donna prende decisioni e partecipa attivamente.
mentre, appunto, in russia questo è visto come una debolezza da parte dell'uomo.

sarebbe divertente capire chi ha ragione e chi torto...

sono stato in russia un bel po di volte... ed effettivamente è impossibile non restare affascinato dalle ragazze di questo bellissimo paese. forse mai come in questo è vero il detto "non è tutto oro cio che luccica"...

al di la di tutto, è pero da un po di tempo che mi domando quanto senso abbia restare in italia. probabilmente andrò off topic, chiedo scusa.
il lavoro è bloccato, e mi sembra che restare qui significhi adeguarsi ad una vita mediocre.
al momento non ho ancora avuto la fortuna di incontrare la persona giusta, quindi ho ben pochi vincoli per non pensare di andare via.

ammetto di avere persino pensato a trasferirmi in russia, quando ero convinto di lei. ora naturalmente non mi sembra una scelta cosi intelligente... troppi dubbi sul lavoro, troppi dubbi sulle donne.
mi sembra tu abbia viaggiato parecchio, vorrei la tua opinione.

alla fine un uomo per crearsi una vita, almeno per il sottoscritto, ha bisogno di una donna e di un lavoro che dia soddisfazione.
conosco troppo bene l'italia e le italiane, con tutti i loro pregi e difetti. meno l'estero: con gli occhi del turista le novita sembrano sempre piu belle.
conviene davvero restare qui?
per una questione di lingua pensavo a londra... tanto piu che a livello lavorativo mi sembra il mercato piu dinamico a livello europeo (eccezione fatta per la germania forse).
è una buona scelta? o ci si imbatterebbe in una situazione simile a quella russa, buona al primo impatto ma assolutamente inconciliabile con la mentalita di un "pellegrino"?
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Mauro80:
devono nascondersi proprio bene tutti questi omosessuali in russia... in effetti ne vedo molti di piu in italia.
ad ogni modo la regola pare sia proprio questa, bambini cresciuti in ambienti difficili tenderanno a ricreare situazioni simili a quelle di origine, una volta cresciuti.e forse è proprio questo il lato piu triste della faccenda, perche è un ciclo molto difficile da spezzare.
parlando con lei mi sono davvero stupito della sua freddezza e distacco... quasi inumano. senz'altro anche molte donne qui si comportano nello stesso modo, cio nonostante mi ha sorpreso lo stesso. probabilmente perche, appunto, non avendolo intuito prima è stato come una doccia fredda.

di certo una regola che converrebbe seguire è quella di tenersi il piu distante possibile da situazioni familiari drammatiche, anche se la persona sembra davvero convinta di voler cambiare vita.

sull'autorità, credo dipenda molto dall'ideale di uomo che la cultura condivide... in russia e nei paesi dell'est è tenuta in consderazione la forza e la "brutalita" di uomo. un uomo deve sapere comandare e farsi obbidire. sarà anche per quello che molte russe tendono, per tenersi l'uomo, a diventare una sorta di geisha.

in italia, in linea di massima, privilegiamo un rapporto piu alla pari, dove anche la donna prende decisioni e partecipa attivamente.
mentre, appunto, in russia questo è visto come una debolezza da parte dell'uomo.

sarebbe divertente capire chi ha ragione e chi torto...

sono stato in russia un bel po di volte... ed effettivamente è impossibile non restare affascinato dalle ragazze di questo bellissimo paese. forse mai come in questo è vero il detto "non è tutto oro cio che luccica"...

al di la di tutto, è pero da un po di tempo che mi domando quanto senso abbia restare in italia. probabilmente andrò off topic, chiedo scusa.
il lavoro è bloccato, e mi sembra che restare qui significhi adeguarsi ad una vita mediocre.
al momento non ho ancora avuto la fortuna di incontrare la persona giusta, quindi ho ben pochi vincoli per non pensare di andare via.

ammetto di avere persino pensato a trasferirmi in russia, quando ero convinto di lei. ora naturalmente non mi sembra una scelta cosi intelligente... troppi dubbi sul lavoro, troppi dubbi sulle donne.
mi sembra tu abbia viaggiato parecchio, vorrei la tua opinione.

alla fine un uomo per crearsi una vita, almeno per il sottoscritto, ha bisogno di una donna e di un lavoro che dia soddisfazione.
conosco troppo bene l'italia e le italiane, con tutti i loro pregi e difetti. meno l'estero: con gli occhi del turista le novita sembrano sempre piu belle.
conviene davvero restare qui?
per una questione di lingua pensavo a londra... tanto piu che a livello lavorativo mi sembra il mercato piu dinamico a livello europeo (eccezione fatta per la germania forse).
è una buona scelta? o ci si imbatterebbe in una situazione simile a quella russa, buona al primo impatto ma assolutamente inconciliabile con la mentalita di un "pellegrino"?
personalmente come la vedo io e te lo dice uno che c'e' stato Londra e' come la germania, strapiena di italiani e almeno che non hai una professione particolare come medico o avvocato (intendersi gia' iscritto all'albo) rischi di finire in un call center (pagato a differenza che in italia), e ci sono passato molto prima di te e di tanti altri, la differenza fra inghilterra e russia e' che in inghilterra esiste il welfare e se sei iscritto a un albo o vuoi fare il socialotto e' molto facile finire a contatto con persone evolute, ma dipende da te e dal lavoro che hai. Se non sei iscritto a un albo, ti consiglio piu' la polonia, o l'ungheria, sono meno stressanti.
La differenza fondamentale e' che rispetto alla russia c'e' il welfare e il contatto con il mondo pellegrino e' avvenuto molto prima, quindi tendenzialmente ci si puo' adattare meglio, comunque se ne vuoi parlare il mio skype e' catone5 , con il mondo anglosassone ho circa 10 anni di esperienza.

Link correlati Prostituzione in Russia
la mia esperienza con una russa a spb
Mi sto innamorando di una russa
www.webinrussia.com
russia o paese vicino?
Cittadinanza russa...
russa
GAS russo
supermercati russi!!!
barzellette russe
Ragazze russe
La Russia contrapposta all'imperialismo
La mia ragazza
La Russia è entra nel WTO
opportunità in russia
Giornalismo in Russia e aggressioni
Viaggio Mosca - S. Pietroburgo (registrazione)
Investigazioni a San Pietroburgo
Autoveicolo in russia
emigrazione russa...
La mia ragazza
Ma le russe
La mia ragazza
Canali televisivi russi
Eni in Russia
russi vicinanze legnano
Articolo 31
ricerca lavoro o consulenze
in russia
Ragazze russe
Ragazze Russe
Salve! Mi presento: Gmp2009
Rai.tv in Russia
Invernorosso in Russia
ma i russi!!!:-)
come mettere alla prova una relazione con una Russ
Salve! Mi presento: Erleo
сittadinanza russa
temperatura in russia
associazione russarda "Lada"!!!
registrazione in russia
Far venire una ragazza Russa in Italia
sms russia
Gas Russo
fotografare in russia
investimento in russia
Registrazione in RUSSIA
nazionalita russa
La mia ragazza
Registrazione in russia
Volontariato in Russia
Cittadinanza russa
Letteratura russa
Corrispondenza con una ragazza di Chelyabinsk
UFO in Russia
Le ragazze russe!
mp3 russi
ragazze russse
Mms da Russia
Russia OUT!
72 ORE IN RUSSIA
Ragazze Russe
Compravendita immobiliare in Russia
Russia?
ragazzi..
SMS da Russia
sms da e per russia
Russia o Non Russia
ma i russi?
ragazze russe
ragazze russe
per rago