Russia Oggi Russia Oggi: Notizie dalla Russia!Russia Oggi
Russia Oggi > Forum Russia-Italia > Destinazioni > Russia

coppie miste e divorzi esteri

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Ieri sera mi sono trovato a una cena con un avvocato italo-russo, abilitato sia in italia che in russia, e mi ha detto delle cose importanti sui divorzi internazionali:
a) deve essere fatto tramite sentenza di una corte e tradotto e apostilato ,e l'anagrafe al 99% e' costretta a accertarlo, per il divorzio allo zags ci vuole la sentenza della corte d'appello italiana per farlo riconoscere.
b) il giudice che emette il divorzio ha giurisdizione solo sul territorio , quindi facciamo un esempio: se una corte italiana emette sentenza su un divorzio italo-russo, le sue decisioni varranno anche sui beni italiani, ma se la tipa ha una casa in russia, lui con la sentenza di divorzio italiana, puo' richiedere la divisione e la vendita della sua casa in russia. Pochi italiani lo sanno, ma praticamente e' possibile farlo, e se lei in russia si e' risposata e' possibile accusarla di bigamia, e chiedere il 50% di casa sua(recentemente un italiano, condannato in italia a pagare gli alimenti a lei, ha chiesto il 50% della casa di lei a mosca poiche' per la legge russa ne ha diritto, in quanto acquistata dopo il maatrimonio, alla fine hanno raggiunto un accordo : lei rinuncia agli alimenti e si tiene casa). Una condizione tale e quale vale anche per il divorzio fatto in russia. in russia non c'e' l'obbligo di alimenti, ma c'e' la comunione dei beni, in italia c'e' separazione, quindi una coppia puo' benissimo trovarsi in situazione di comunione dei beni in russia e separazione dei beni in italia e ogni giudice ha giurisdizione solo sul 'territorio nazionale' quindi se entrate in guerra con il vostro coniuge, fatela sul serio, e non giocate solo su un territorio e ricordategli che : chiede gli alimenti in italia, io voglio il 50% di casa sua in russia (almeno che lei non abbia veramente niente, la cosa e' possibile ).
c) le condizioni per il divorzio estero sono: a) se i coniugi hanno la carta di soggiorno del paese (tipico esempio coniugi italiani che divorziano in lettonia, ci vogliono circa 3 mesi per avere la sentenza definitiva e 3 giorni per la residenza) b) uno dei due coniugi e' cittadino di quel paese c) il matrimonio e' celebrato in quel paese.

Nel caso qualche coppia italiano- italiana o mista fosse interessata al divorzio definitivo in 3 mesi contro 10 anni, siamo in grado di fornire patrocinanti lettoni al tribunale di rezekne, e consulenze e supporto per la residenza ( in 1 settimana e' possibile averla ). 3 mesi contro 10 anni, pensateci!