Russia Oggi Russia Oggi: Notizie dalla Russia!Russia Oggi
Russia Oggi > Forum Russia-Italia > Argomenti e Fatti > Opinioni

Gay in Russia e diritti civili

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Andrea Bruno
male
customercare@officialguide.info
Webmaster

Russia: La Russia
Russia
La Russia
Nei confronti di Putin vi è in atto una campagna atta a destituirlo, quindi chi vive nei Paesi NATO conosce solo l'immagine che ne danno i media asserviti ai potenti (la Troika), posso garantirle che circa anche l'espressione dell'orientamento sessuale, in Russia vi è molta più libertà che in Italia. Sotto Putin in Russia non vi è mai stata per esempio una polizia analoga alla nostra buoncostume.
Per quanto riguarda altri episodi tipo la vicenda delle Pussy Riot, se fosse accaduto in Italia, vi è una legge circa il "Turbamento di funzioni religiose del culto di una confessione religiosa", tale legge prevede 3 anni di carcere, e d'innanzi la legge non c'è nulla da fare, la pena è quella e basta. Visto che l'episodio è avvenuto in Russia tutti hanno additato Putin ma nessuno ha ipotizzato cosa sarebbe successo in Italia con le nostre leggi.
Comunque in Italia i Gay sono molto meno liberi che in Russia, in Russia vi sono leggi che tutelano il decoro morale e non sono mirate esclusivamente contro i Gay, anche degli eterosessuali in Russia potrebbero avere dei problemi ad intraprendere dell'esibizionismo, mentre in Italia i Gay, sono di fatto denigrati dalla società, scene di orgoglio Gay in Italia non sono nemmeno ipotizzabili, non perché vi sia contro il Putin di turno, ma la nostra società non accetta chi ha questo orientamento sessuale, sono considerati una vergogna, soprattutto al sud e nei paesini, dove spesso l'unica strada percorribile per i Gay è il suicidio: Rispetto alla Russia siamo distanti anni luce, in Russia ci sono locali, club tutto a tema Gay, la gente non li denigra, l'unica cosa è che non sono tollerate esibizioni a carattere sessuale, plateali di piazza (non solo gay, ma anche eterosessuali: Non confondiamo il decoro con azioni ostili verso chi ha un orientamento sessuale differente).