Russia Oggi Russia Oggi: Notizie dalla Russia!Russia Oggi
Russia Oggi > Forum Russia-Italia > Destinazioni > Bielorussia

Bella Bielorussia

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Volk:
Ma si paga? Oppure è gratuito? Altrimenti possiamo comunicare con e-mail...

volk il servizio skype e' gratuito, comunque puoi scrivermi anche in e-mail patriziocalzolaisnailhotmail.com
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Non credo che questo differente concetto di famiglia e di vincolo sia colpa dell'ex Unione Sovietica, degli anni post-sovietici o del vero o presunto ateismo/laicismo di questi popoli dell'est.
Il diverso concetto del vincolo e della famiglia è, secondo me, innanzitutto il prodotto di una certa cultura con tutti i suoi annessi e connessi (posizione geografica, situazione sociale, economica, apertura mentale e quant'altro).
Il concetto di matrimonio non è uguale per tutte le culture: l'idea di matrimonio di un impiegato norvegese di fede luterana NON E' uguale a quello di un impiegato pakistano talebano (faccio un esempio banale).Leggevo di un uomo italiano sposato e poi lasciato alla moglie finlandese: lui accusava la moglie e tutte le donne finniche di essere dannatamente incostanti! Io non so chi abbia ragione e chi no ma la risposta è stata coerente: innanzitutto, in Finlandia c'è un abominio di divorzi che rasenta il 56% con trend in crescita. Le cause sono i matrimoni precoci, il poter figliare molto prima rispetto agli italiani che non vengono pagati per studiare ecc...nonché l'idea di sacralità del matrimonio, o, per meglio dire, nel caso finlandese, la mancanza di questa sacralità: per il finlandese è infatti ben chiaro che non tutto va messo in coda in nome del matrimonio e della famiglia! E, se un'unione non funziona,si rompe senza prima aver lottato per cercare di salvarla.Tanto, ottenere il divorzio è facile, risposarsi in chiesa possibile. Quindi, in confronto agli italiani c'è un concetto insormontabilmente diverso: per il finlandese LA PROPRIA INDIVIDUALITA' non viene PRIMA DEL VINCOLO, per un italiano è il contrario (cosa sia gisuto e cosa no, non lo so). Il ruolo di moglie NON si antepone a quello di INDIVIDUO/CITTADINO LIBERO per un finnico, per un italiano SI'.
Ecco perché spesso gli italiani vengono criticati di ipocrisia (vanno in chiesa e poi si cornificano, stanno insieme per i risparmi, la casa, ecc...).Se poi ci aggiungi il fatto che i finlandesi DIFFICILMENTE CONOSCONO LE SFUMATURE...
Idem per i Paesi dell'Est, che, secondo me, non si discostano poi molto da finlandesi, svedesi, norvegesi e compagnia bella...
Quello che è stato risposto al signore abbandonato dalla finnica vale anche per i Paesi dell'Est, perché, se è vero che DIPENDE TUTTO DALLA PERSONA, è anche vero che le persone sono INNANZITUTTO IL PRODOTTO DELLA CULTURA DA CUI PROVENGONO.



Gino Pilota
male
calzo_it@yahoo.it
Dominedio

Volk:
Non credo che questo differente concetto di famiglia e di vincolo sia colpa dell'ex Unione Sovietica, degli anni post-sovietici o del vero o presunto ateismo/laicismo di questi popoli dell'est. Il diverso concetto del vincolo e della famiglia è, secondo me, innanzitutto il prodotto di una certa cultura con tutti i suoi annessi e connessi (posizione geografica, situazione sociale, economica, apertura mentale e quant'altro). Il concetto di matrimonio non è uguale per tutte le culture: l'idea di matrimonio di un impiegato norvegese di fede luterana NON E' uguale a quello di un impiegato pakistano talebano (faccio un esempio banale).Leggevo di un uomo italiano sposato e poi lasciato alla moglie finlandese: lui accusava la moglie e tutte le donne finniche di essere dannatamente incostanti! Io non so chi abbia ragione e chi no ma la risposta è stata coerente: innanzitutto, in Finlandia c'è un abominio di divorzi che rasenta il 56% con trend in crescita. Le cause sono i matrimoni precoci, il poter figliare molto prima rispetto agli italiani che non vengono pagati per studiare ecc...nonché l'idea di sacralità del matrimonio, o, per meglio dire, nel caso finlandese, la mancanza di questa sacralità: per il finlandese è infatti ben chiaro che non tutto va messo in coda in nome del matrimonio e della famiglia! E, se un'unione non funziona,si rompe senza prima aver lottato per cercare di salvarla.Tanto, ottenere il divorzio è facile, risposarsi in chiesa possibile. Quindi, in confronto agli italiani c'è un concetto insormontabilmente diverso: per il finlandese LA PROPRIA INDIVIDUALITA' non viene PRIMA DEL VINCOLO, per un italiano è il contrario (cosa sia gisuto e cosa no, non lo so). Il ruolo di moglie NON si antepone a quello di INDIVIDUO/CITTADINO LIBERO per un finnico, per un italiano SI'. Ecco perché spesso gli italiani vengono criticati di ipocrisia (vanno in chiesa e poi si cornificano, stanno insieme per i risparmi, la casa, ecc...).Se poi ci aggiungi il fatto che i finlandesi DIFFICILMENTE CONOSCONO LE SFUMATURE... Idem per i Paesi dell'Est, che, secondo me, non si discostano poi molto da finlandesi, svedesi, norvegesi e compagnia bella... Quello che è stato risposto al signore abbandonato dalla finnica vale anche per i Paesi dell'Est, perché, se è vero che DIPENDE TUTTO DALLA PERSONA, è anche vero che le persone sono INNANZITUTTO IL PRODOTTO DELLA CULTURA DA CUI PROVENGONO.

si, ma secondo me sbagli un concetto, polacchi, cecoslovacchi, balcanici, o russi, sono una cosa diversa da fillandesi, norvegesi, svedesi...

Poi i polacchi sono diversi dai russi, che sono diversi dai balcanici.

Ho sentito i serbi accusare le donne russe, della stessa identica cosa, di cui questo italiano, accusava la fillandese: incostanza e volubilita' di carattere, e ho trovato spesso i popoli della ex jugoslavia molto piu' tradizionalisti, anche di molti italiani del sud.

Oltre tutto, mediamente, la cultura tradizionale ortodossa, e' molto piu' rigida di quella cattolica. la russia purtroppo ha subito, diversi anni di regime ateo, che gli hanno eliminato molti vincoli, mentali.

Poi in russia troviamo diverse etnie, ognuna con un concetto diversoe ho conosciuto, famiglie che vivevano in ambito urbano, che erano felicemente sposate da 25-30 anni,e ... le cose stanno cambiando in italia , per le nuove generazioni. I matrimoni fra i 30enni-40enni italiani, hanno un tasso piu' alto di divorzi, di quelli storici fra 50 enni e 60 enni, personalmente, anche in italia, la maggioranza dei 30-40 enni che conosco, sia uomini che donne, o sono single, o sono divorziati.


Dalla mia esperienza, ritengo che la generazione dei nostri nonni, avesse in europa, piu' o meno un concetto simile, che con gli anni 60, si e' poi andato modificando, a causa di crisi economica e di dissoluzioni, come il caso ex ussr.


Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

La bella dose di imprevedibilità ed incostanza l'hanno pure i bielorussi.
Comunque a me la Bielorussia attrae molto, la trovo pulita, ordinata e misteriosa.
Con i bielorussi (bambini ed accompagnatori) mi sono sempre trovata benissimo: educati, ONESTI, non chiassosi, pacati.
L'unica cosa è che sono a mio avviso,appunto, un po' imprevedibili! Stessa cosa per inglesi, finlandesi, norvegesi e svedesi.
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Io sono cittadina italiana, vorrei andare a Pasqua in Bielorussia...però mi hanno detto che si entra solo con invito di un bielorusso. Poi servono dei documenti...
Quali sono i vari step da percorrere? Io non ho nemmeno il passaporto!
Conosco una famiglia bielorussa ma come faccio a dire loro invitatemi?
Джорджо Рианна
male
giorgiorianna@tiscali.it
Giorgiorianna

ciao Volk ! allora inizia a farti il passaporto molto in fretta ( per via che ci vuole tempo pr l ottenimento ) se vuoi essere sicura di andare per Pasqua ! il visto lo fai a Minsk quando arrivi in aeroporto ! nulla di piu semplice !
Svetlana Reout
female
mirto16@yahoo.it
Sweet

Volk:
Io sono cittadina italiana, vorrei andare a Pasqua in Bielorussia...però mi hanno detto che si entra solo con invito di un bielorusso. Poi servono dei documenti... Quali sono i vari step da percorrere? Io non ho nemmeno il passaporto! Conosco una famiglia bielorussa ma come faccio a dire loro invitatemi?

Ci sono due modi di andare in By con e senza invito.E indispensabile il passaporto.
Con invito:occorre una richiesta eseguita in uffici bielorussi che costa circa 15 euro e ci vuole il tempo di almeno una-due settimane.
Senza invito:il visto,costa circa 80euro(e vaucer,25 euro,dato che non hai invito) si può fare tramite agenzia qui in Italia.Oppure anche all'arrivo in aeroporto di Minsk ,a secondo piano c'e un sportello per il visti.In caso che vai senza invito devi indicare l'indirizzo di futuro alloggio (cioè di tuoi amici),hotel.
La differenza c'e poco tra due casi..sun
Ilina Micheli
female
ellymichel@libero.it
Volk

Com'è la vita in Bielorussia? In particolar modo mi interessa sapere com'è la vita nei villaggi.
Come sono le famiglie bielorusse in generale? A me risulta che non mangino quasi mai tutti insime, che i bambini siano più autonomi ed indipendenti rispetto ai nostri, che gli uomini bevono ma anche alcune donne non scherzano con la vodka...
Raccontatemi tutto quello che sapete o che avete vissuto là se ci siete statai.
Grazie.
Pietro Mini
male
pietromini@libero.it
Panay 71

io so che il visto x noi italiani lo dobbiamo prendere ambasciata a roma
Carlo Scaglione
male
carlo.scaglione@libero.it
Yr_Wolf

Volk:
Com'è la vita in Bielorussia? In particolar modo mi interessa sapere com'è la vita nei villaggi. Come sono le famiglie bielorusse in generale? A me risulta che non mangino quasi mai tutti insime, che i bambini siano più autonomi ed indipendenti rispetto ai nostri, che gli uomini bevono ma anche alcune donne non scherzano con la vodka... Raccontatemi tutto quello che sapete o che avete vissuto là se ci siete statai. Grazie.

Ciao a tutti!! Sono tornato venerdì mattina da un viaggio di una settimana in BY... Ancora non riesco a riprendermi dal trama del rientro... smile_sad( E pensare che una settimana fa a quest'ora ero sulle rive del Сож... Come a Volk, anche a me interessava molto vedere la vita della gente, nei piccoli centri o magari nei villaggi. Obbiettivo raggiunto solo parzialmente. Ma ho viaggiato sul treno (bellissima esperienza) e sul mitico Antonov 24!!! Mi ci vorrà ancora parecchio per imparare il Russo, ma questi viaggi sono comunque una full immersion stra-utilissima. L'unico gravissimo inconveniente: tornare in Italia è un trauma, lì è un altro pianeta, tutto pulito e bellissimo, tutto funzionale, non ho visto sprechi (a parte quello che riguarda l'Aereoporto Minsk1.. smile_whatchutalkingabout ). Tutti gentili e cordiali, stavolta pure gli agenti di frontiera li ho trovato "abbastanza gentili" smile_regular E ho assaggiato diversi piatti Bielorussi, Wow! Li avevo già provati a maggio, stavolta la dose è stata davvero massiccia smile_tongue (purtoppo non ricordo bene tutti i nomi).
Per quanto riguarda il visto, io mi sono avvalso della Juventus Viaggi di Roma, che pare abbia una sorta di "filo diretto" con l'Ambasciata. Nel giro di 7-10 giorni è tutto pronto. Serve ovviamente il passporto.
Sul fatto che lì si beve, non mi è sembrato ci fosse un abisso di differenza con l'Italia. La sera i giovani affollano i Magazin aperti per comprare parecchia birra (non lasciano però le bottiglie e le lattine vuote per terra come qui). Un paio di volte ho visto persone brille per strada, ma non si trattava di soggetti particolarmente esagitati. Ripeto, sono impressioni parziali, e mi ci vorrà ancora molto per capire bene. Personalmente, dopo aver ancora una volta "sfiorato" (purtroppo solo sfiorato) la Bielorussia, penso che il fatto che lì si beva molto fino al punto di causare gravi scompensi nelle famiglie sia un fenomeno presente, ma non so se molto ingigantito, sono indotto a pensare che il fenomeno non abbia una dimensione molto superiore ai paesi occidentali. Ma posso sbagliarmi.
Mario Angelok
male
angioletto2@yandex.ru
Angelok112

Yr_Wolf:
anche a me interessava molto vedere la vita della gente, nei piccoli centri o magari nei villaggi. Obbiettivo raggiunto solo parzialmente.

Ciao, che localita`hai visitato in solo una settimana? (periodo + che sufficiente cmq a causare il trauma da rientro! ) Dormivi in alberghi?
Carlo Scaglione
male
carlo.scaglione@libero.it
Yr_Wolf

Angelok112:
Ciao, che localita`hai visitato in solo una settimana? (periodo + che sufficiente cmq a causare il trauma da rientro! ) Dormivi in alberghi?

Sono stato a Gomel, dormivo in albergo. Dopo aver visto Minsk in primavera, vedere Gomel in Autunno mi ha dato una visione ancora più interessante della vita delle città. A differenza di Minsk dove, specie al centro, c'è una architettura celebrativa con una certa retorica, a Gomel i palazzi (parlo sempre del centro) sono raramente molto alti, tutto ha un tono forse più "familiare". Anche se c'è la solita incredibile illuminazione notturna. A me piacciono comunque entrambi questi aspetti smile_regular
E comunque una settimana vola in un baleno... smile_sad
Svetlana Reout
female
mirto16@yahoo.it
Sweet

Panay 71:
io so che il visto x noi italiani lo dobbiamo prendere ambasciata a roma

Poi fare anche all'arrivo in aeroporto,prima di controllo passaporto.sun
Carlo Scaglione
male
carlo.scaglione@libero.it
Yr_Wolf

Sweet:
Poi fare anche all'arrivo in aeroporto,prima di controllo passaporto.sun

Scusa Sweet, io ho letto qui nel forum tempo fa (non ricordo bene) che qualcuno ha fatto come dici tu, cioè partire senza visto e chiedere il visto all'aereoporto Minsk 2. Ma gli hanno fatto un sacco di storie, per un sacco di tempo è rimasto trattenuto all'aereoporto. Vi risulta?
Altra domanda: se io ripetessi il viaggio, e, stando lì, volessi prolungare il visto per qualche altro giorno, che difficoltà ci sono? Qualcuno l'ha già fatto?
Natallia Casavola
female
natallia.c@alice.it
Baba73

Yr_Wolf:
Scusa Sweet, io ho letto qui nel forum tempo fa (non ricordo bene) che qualcuno ha fatto come dici tu, cioè partire senza visto e chiedere il visto all'aereoporto Minsk 2. Ma gli hanno fatto un sacco di storie, per un sacco di tempo è rimasto trattenuto all'aereoporto. Vi risulta? Altra domanda: se io ripetessi il viaggio, e, stando lì, volessi prolungare il visto per qualche altro giorno, che difficoltà ci sono? Qualcuno l'ha già fatto?

Si,mi risulta e come,io non ne avevo bisogno,ma c'erano un sacco di italiani che stavano pregando davanti a quello sportello e una tettona-musona li spiegava che devono venire già muniti del visto e che lo sportello è per le urgenze.Comunque,se prenoti il volo tramite Juventus-viaggi(che tra l'altro ha in disposizione parecchi charter) si occupano loro di tutto ciò.
Carlo Scaglione
male
carlo.scaglione@libero.it
Yr_Wolf

Baba73:
Si,mi risulta e come,io non ne avevo bisogno,ma c'erano un sacco di italiani che stavano pregando davanti a quello sportello e una tettona-musona li spiegava che devono venire già muniti del visto e che lo sportello è per le urgenze.Comunque,se prenoti il volo tramite Juventus-viaggi(che tra l'altro ha in disposizione parecchi charter) si occupano loro di tutto ciò.

Grazie Baba73! E infatti io finora mi sono avvalso della Juventus Viaggi. Però il fatto dei charter non lo sapevo. In che consistono? Partono anche da Roma?
Comunque, rimane il mio sogno segreto (e probabilmente proibito smile_sad ) di poter, una volta lì, prolungare il visto senza troppo preavviso... smile_whatchutalkingaboutsmile_whatchutalkingabout
Svetlana Reout
female
mirto16@yahoo.it
Sweet

Io ultimamente ho fatto i viaggi a Minsk senza il visto(perche qui non mi aprono perché ho la cittadinanza italiana e non sono rinunciata quella bielorussa),e ho fatto il visto in aeroporto.Nessuna storia...un paio di domande ,modulo da compilare ,2 fototessere,indicare alloggio ,pagare..tutto qui!Certo che devi acquistare il vaucher,e prenotare hotel...Ma le storie non ho visto.Al sportello c'erano due uomini,che mi hanno fatto passare senza fare fila,gentillissimi.Puodarsi oggi cambiate le cose...parlo di un anno fà.sun
Mario Angelok
male
angioletto2@yandex.ru
Angelok112

: Aeroporto di Minsk
Aeroporto di Minsk
Sweet:
Ma le storie non ho visto.Al sportello c'erano due uomini,che mi hanno fatto passare senza fare fila,gentillissimi.Puodarsi oggi cambiate le cose...parlo di un anno fà.sun


Anche a me pochi mesi fa allo sportello visti han fatto un cazziatone dicendo che il visto in aeroporto e`riservato solo ai casi urgenti. Per fortuna parlo russo e ho potuto controbattere)))
Svetlana Reout
female
mirto16@yahoo.it
Sweet

Angelok112:
Anche a me pochi mesi fa allo sportello visti han fatto un cazziatone dicendo che il visto in aeroporto e`riservato solo ai casi urgenti. Per fortuna parlo russo e ho potuto controbattere)))

Accidenti stano diventando sempre più rigidi...Grazie per la foto di Minsk2!!
Un filo di nostaligia c'e sempre...ma dopo la guerra per il visto..passa subito!!!smile_teethsun
Luca L
male
tigershark_it@yahoo.it
Blackeagle1975

In realtà il sito dell'Ambasciata Bielorussa specifica chiaramente che i cittadini di Paesi presso cui è presente una rappresentanza diplomatica bielorussa sono tenuti a fare il visto presso l'ambasciata.
La possibilità di farlo a Minsk-2 è riservata ai soli cittadini di Paesi sprovvisti di rappresentanza diplomatica BY (per non andare tanto lontano, Spagna), nonché anche, ma solo in casi eccezionali rimessi alla discrezione delle Autorità locali, anche a cittadini di Paesi con ambasciata BY.


Link correlati volontariato in Bielorussia
Ragazze bielorusse
patente in bielorussia
BIelorussia Minsk
Salve! Mi presento: Papavero-Rosso
**aksana, minsk, interprete-guida, aiuto per voi**
lavoro in bielorussia
comprare casa
Guida (Bielorussia)
viaggio in bielorussia
il visto: questo sconosciuto...
registi bielorussi
icone bielorusse ecc...
numeri cellulari bielorussia
visto per la bielorussia
vacanza in bielorussia
rubli bielorussi
Berlusconi in Bielorussia
Salve! Mi presento: Beppe111
volo da bielorussia
acquapark a mosca
matrimonio bielorusso
bielorussi in italia
Patente in Bielorussia
Bielorussia - viaggio
bellezze
Bielorussia
cittadina bielorussa
bielorussia
Bellezza
bella zì
una bella storia
visto bielorusso